Limonta, l'esordio da assessore: "Il piano appalti va rivisto"

Paolo Limonta giovedì mattina ha incontrato la stampa nel cantiere della scuola di via Pisa sottolineando l’importanza di ambienti sicuri

“Un Assessorato partecipato e trasparente, presente sul territorio, a stretto contatto con le ditte che lavorano nelle scuole e sempre in ascolto dei soggetti che vivono nelle scuole, dai bambini e le bambine fino ai dirigenti scolastici. Vorrei avviare anche un’interlocuzione costante con i Consigli dei Municipi dei ragazzi e delle ragazze e fare in modo che nei quartieri si attivino dei comitati, composti da genitori, insegnanti e cittadini attivi, che siano di supporto al lavoro dell’Assessorato”. 

Video: "Il sistema degli appalti va rivisto"

Sono le prime parole dell’assessore all’Edilizia scolastica, Paolo Limonta, che giovedì mattina ha incontrato la stampa nel cantiere della scuola di via Pisa sottolineando l’importanza di ambienti sicuri: “Un piano costante di interventi ordinari è la base su cui poggia la cura del patrimonio scolastico e su cui si gioca la fiducia nelle istituzioni. Per questo sono contento che a fine dicembre siano state assegnati gli appalti per la manutenzione ordinaria delle scuole dei nove Municipi. Un segnale importante che si aggiunge alla scelta di affidare il coordinamento e lo svolgimento di alcuni interventi ad MM, che ha messo le proprie competenze tecniche a servizio delle scuole cittadine e sta supportando il grande lavoro svolto dal Nucleo di Intervento rapido del Comune”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sul fronte dei grandi cantieri di manutenzione straordinaria – ha concluso Limonta – proseguirò il lavoro avviato dall'assessora Laura Galimberti, che ringrazio e con cui continuerò a lavorare ogni giorno. Ma per dare un contributo ulteriore vorremmo che anche l’edilizia scolastica si avvalesse della possibilità di realizzare progetti e opere a scomputo oneri. Questo consentirebbe di velocizzare i tempi di intervento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

Torna su
MilanoToday è in caricamento