Inchiesta Aler, indagato anche Marco Osnato (Pdl)

Osnato, secondo l'inchiesta, avrebbe ricevuto un finanziamento illecito per la sua candidatura alle Comunali 2011

C'è anche il nome di Marco Osnato, consigliere comunale del Pdl, nei nomi degli indagati nell'inchiesta dove sarebbe emerso che due dirigenti dell'Aler, un'azienda pubblica di Milano, avrebbero eluso, in concorso con altri manager, "gare ad evidenza pubblica operando il frazionamento degli affidamenti a diverse ditte". A ciò si aggiunge l'illecito finanziamento che concerne il contributo elettorale di oltre 10mila euro corrisposto da un imprenditore per finanziare candidature alle elezioni regionali 2010 e municipali meneghine nel 2011.

Il nome di Osnato era venuto fuori già nell'aprile 2011, in piena campagna elettorale. All'epoca ciò aveva scatenato alcune polemiche e l'interessato rispose di sentirsi tranquillo: "Sapevo che sarei stato indagato perché in Italia c'è l'obbligatorietà dell'azione penale, ma queste cose non c'entrano con la mia attività politica".

Le due campagne "finanziate" sarebbero quella di Romano La Russa (assessore alla Sicurezza, fratello dell'ex ministro della Difesa Ignazio) alle Regionali 2010 e quella, appunto, di Osnato, eletto a Palazzo Marino nel 2011.

E ci sarebbe anche il nome di Gianfranco Baldassarre, ex candidato per il Pdl al Comune di Milano nel 2011 e ora assessore a San Donato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento