Renzi al Piccolo Teatro: «Simbolo per ripartire, deve avere autonomia che merita»

Il premier ha presentato il progetto del dopo Expo al Piccolo di via Rovello. E ha ricordato il valore simbolico del teatro voluto dal sindaco Greppi nel 1947

Matteo Renzi (Infophoto)

A Milano per presentare il piano del governo per il dopo Expo 2015, il presidente del consiglio Matteo Renzi ha voluto ricordare e citare il luogo che lo ospita martedì 10 novembre, ovvero il Piccolo Teatro. «E' una emozione particolare, perché è il luogo in cui il sindaco Greppi ebbe l'intuizione di ripartire», ha spiegato ricordando la decisione dell'allora sindaco di Milano Antonio Greppi di convertire, nel 1947, in sala teatrale l'ex cinema Rovello, che tra il '43 e il '45 era diventata una vera e propria sala di torture ad opera dei nazisti e dei fascisti.

«Questo è il simbolo di una città che ripartiva attraverso la cultura, ed è molto Milano», ha affermato il premier prendendo anche l'impegno di concedere al Piccolo «l'autonomia che si merita», entro i 70 anni dalla fondazione.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio torna tardi a casa: papà scende, prende a schiaffi gli amici 17enni e ne accoltella uno

  • Morto Manuel Frattini a Milano: infarto durante una serata di beneficenza

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • A Milano inaugura TigellaBella: all you can eat di tigelle e gnocco fritto con salumi e formaggi

  • Milano, Deejay Ten domenica 13 ottobre: vie chiuse e mezzi Atm deviati, il piano viabilità

  • Il colpo da un milione di euro a Milano e la fuga con la Fiat Uno: presa la "banda del buco"

Torna su
MilanoToday è in caricamento