Medici schedati per la politica, bufera sul ministro. C'è anche primario del San Raffaele

Si tratta di Antonio Colombo. Il dossier dice: "Ha operato Berlusconi", come se c'entrasse con le opinioni politiche. E non è nemmeno vero

Antonio Colombo (dal sito del San Raffaele)

"Prof. Antonio Colombo (segue breve curriculum). Nessun attivismo politico ma è uno dei medici che ha operato Berlusconi". La nota è in un documento, che molti hanno subito chiamato "dossier", chiesto e ottenuto dal ministro della Salute Giulia Grillo, del Movimento 5 Stelle, sui 30 medici da lei stessa rimossi dal Consiglio Superiore di Sanità all'inizio di dicembre 2018. A rendere pubblico il documento è Corrado Zunino su Repubblica del 7 gennaio 2019.

Il putiferio si scatena immediatamente. Nel documento ci sono sei medici che avrebbero "avuto a che fare con la politica", e tra questi Colombo, primario di emodinamica e cardiologia interventistica all'ospedale San Raffaele di Milano. Gli altri cinque coinvolti sono, per la cronaca, Adelfio Elio Cardinale, Francesco Bove, Placido Bramanti, Gabriella Fabbrocini e Giuseppe Segreto. Nessuno di Milano a parte Colombo, anche se di Bove colpisce, e va detto, che la "nota" lo qualifica non per avere in realtà avuto a che fare con la politica, ma per essere giornalista pubblicista e collaboratore di Repubblica. 

Il ministro Giulia Grillo, tra l'altro medico a sua volta, successivamente ha dichiarato di avere chiesto informalmente, via chat, ai «colleghi parlamentari (del Movimento 5 Stelle, n.d.r.) un appunto del tutto informale», e di averlo fatto dopo avere sciolto il Consiglio Superiore di Sanità, non quindi prima di decidere. Motivo, da più parti le era stato sollecitato «di separare la politica dalla scienza» e lei, nella previsione di rinominare alcuni degli "epurati", voleva conoscerli un po' meglio anche dal punto di vista politico.

Naturalmente questa spiegazione non è bastata alle opposizioni, alcune delle quali hanno chiesto una interrogazione urgente al ministro. Ma vi è di più. Sembra che chi ha curato il dossier (forse Celeste D'Arrando, 5 Stelle, presidente della commissione Sanità alla Camera e formatrice per i call center) non abbia messo troppa cura a verificare le informazioni. 

Ben tre su sei, infatti, riportano informazioni errate. Si tratta di Bove (di cui si dice che ha collaborato con Repubblica e invece non è vero: ha scritto per altre testate), di Cardinale (di cui si dice che la moglie, magistrato, è stata capo di gabinetto «dell'ex ministro Schifani» di Forza Italia, mentre la è stata, ma quando Schifani era presidente del Senato) e proprio del primario del San Raffaele Colombo.

Già: Colombo, infatti, ha chiarito all'Adnkronos di non avere «mai operato Silvio Berlusconi, e lo faccio per dovere di informazione. Perché non è certo una cosa negativa averlo operato. Non ho seguito quell'intervento, non l'avri operato in ogni caso perché non faccio il cardiochirurgo». E poi aggiunge (pare un'ovvietà, ma evidentemente non è tale): «Fare un intervento a chicchessia non qualifica la matrice politica».

Chi è Antonio Colombo

Antonio Colombo è uno dei massimi esperti mondiali di emodinamica. Laureato alla Statale di Milano nel 1975, dopo la specializzazione ha iniziato a lavorare al Niguarda, poi si è trasferito negli Stati Uniti a New York, Irvine, Long Beach e di nuovo New York. Dal 1998 è primario al San Raffaele. Ha insegnato in diversi atenei statunitensi. Molti i riconoscimenti ottenuti durante la sua carriera. Di lui Roberto Burioni, virologo del San Raffaele, dopo che è scoppiato il caso del "dossier", ha affermato che accanto al suo nome dovrebbe esserci solo un «grazie» perché, «anziché trasferirsi negli Stati Uniti» dove sarebbe stato «ricoperto di denaro, di onore e di rispetto» ha preferito «rimanere in Italia operando in un ospedale convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale, e quindi accessibile a tutti i cittadini». 

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Appena arrivato a Malpensa inizia a tremare: muore 28enne 'mulo' del narcotraffico

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Morto il fumettista milanese AkaB, Gabriele Di Benedetto: aveva solo 43 anni

  • Milano, dramma a Rogoredo: ragazza di 28 anni muore travolta da un treno in stazione

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

Torna su
MilanoToday è in caricamento