La Lega contro il "grinch" Pisapia: "Sta cercando di spegnere il Natale"

Il Carroccio contesta le scelte della Giunta sui mercatini natalizi: "Sembra che si vergognino dei valori cristiani del Natale. Lo stanno nascondendo ai milanesi"

Arrivano dalla Lega i pesanti attacchi a Pisapia per la gestione dei mercatini di Natale a Milano. Il più contrariato è Luca Lepore, consigliere comunale del carroccio, che ha parlato di un "bianco inverno" istituito dall'amministrazione comunale con una gestione approssimativa - sostiene la Lega - di un momento delicato come il Natale, anche a livello commerciale.

"Dopo aver spento il Natale - afferma Lepore - eliminando le caratteristiche illuminazioni che negli ultimi anni hanno colorato la città meneghina, il Sindaco di Milano e la sua Giunta hanno deciso di cancellare il mercatino tradizionale in Piazza Mercanti per trasferirlo, ridimensionato, in Piazza Beccaria e istituirne altri più piccoli nelle periferie. Queste iniziative, però, appaiono palesemente come un voler sminuire la tradizione natalizia, visto anche come è andato il percorso di istruzione delle relative pratiche nelle zone. Oggi, giorno di Santa Lucia, la situazione è addirittura peggiorata - prosegue Lepore - le delibere targate Pisapia trasformano il nome delle iniziative Natalizie in un laico "Bianco Inverno", quasi a voler vergognarsi dei valori e delle tradizioni cristiane della città che fu di Sant'Ambrogio".

Scontenti anche i consiglieri di Zona del partito leghista. "Nella nostra Circoscrizione - afferma il Capogruppo della Lega Nord in Zona 9 Gabriele Abbiati - la situazione è paradossale, eravamo fuori tempo massimo per organizzare una manifestazione valida, ma si è voluti andare avanti ugualmente nonostante i moniti della Lega. Il risultato? Due iniziative su cinque, le più lunghe, cancellate: Maciachini di 8 giorni e Villa Litta di 4, quest'ultima non è stata nemmeno stralciata dai volantini. Questo è sintomo chiaro di un modo approssimativo di lavorare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In Zona 2 invece - racconta Samuele Piscina, Capogruppo della Lega nel Parlamentino di viale Zara 100 - invece si è presentata una sola associazione. Fatto inevitabile vista la scarsissima condivisione del progetto, l'assenza di un bando e l'inesistente pubblicizzazione dell'iniziativa. Sapevamo culturalmente da che parte stesse questa Giunta - concludono gli esponenti del Carroccio - ma non potevamo immaginare potessero arrivare a nascondere il Natale ai milanesi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ogni quanto bisogna pesarsi?

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: 29 morti e 84 nuovi casi ma pochi tamponi

  • Milano, finti 'assistenti civici' comunali: la polizia denuncia due youtuber di The Show

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: + 402 nuovi casi positivi su quasi 20mila tamponi

  • All'Antico Vinaio a Milano, il 15 giugno apre il mitico locale delle schiacciate fiorentine

  • Notte di sangue a Milano, maxi rissa nel cuore della movida: ragazzo accoltellato, è grave

Torna su
MilanoToday è in caricamento