Morto Serafino Cagnetti, capo cerimoniale del comune: "Oggi Milano piange un uomo unico"

Cagnetti è morto domenica. Il ricordo, commosso, del sindaco e di tanti politici

Cagnetti ritratto in una foto postata su Facebook da tanti politici meneghini

Palazzo Marino in lutto. Domenica è morto Serafino Cagnetti, lo storico capo cerimoniale del comune, che era stato accanto a tanti, tantissimi sindaci degli ultimi anni. 

Ad annunciarlo, con un post commosso, è stato l'attuale primo cittadino, Beppe Sala. "Serafino Cagnetti è stato e resterà una vera istituzione per Palazzo Marino. Ha vissuto il suo ruolo di capo cerimoniale con professionalità, serietà e grande dedizione - il ricordo del sindaco -. In questi anni di lavoro è stato al fianco di tanti sindaci, con una competenza davvero unica. Con la discrezione che ha sempre contraddistinto il lavoro e la sua vita, ha affrontato anche questo periodo di malattia".

"La sua scomparsa è per tutti noi un grandissimo dispiacere e oggi Milano piange un uomo che gli ha dato tanto", ha concluso.

Un pensiero sincero è arrivato anche da Anna Scavuzzo, vicesindaco meneghino. "Arrivederci dr. Cagnetti, arrivederci Serafino. Mi mancherai, mancherai a tutti noi. Ogni volta che indosserò la fascia un pensiero e un sorriso andranno a te e all'amore per il nostro Comune e per le Istituzioni che mi hai insegnato - ha scritto -. Ti abbiamo stimato e voluto bene, ti ho stimato e voluto bene. Grazie, col cuore".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante la giornata sui social si sono susseguiti decine e decine di commenti dedicati a Cagnetti dai politici milanesi presenti e passati, di ogni schieramento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

  • Coronavirus, a Milano continuano a crescere i contagi. Oltre 9mila morti in tutta la Regione

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • "Mi hanno licenziato, faccio una strage": la chiamata ai ghisa fa scattare l'allarme a Milano

Torna su
MilanoToday è in caricamento