Moschea a Milano: il Tar ne sospende una

Si tratta dell'area di via Esterle: ricorso di una associazione non assegnataria

Gli ex bagni pubblici di via Esterle

E' bloccata l'assegnazione degli ex bagni pubblici di via Esterle (zona via Padova) ad un centro islamico. Motivo, un ricorso che il Tar ha accolto. La storia: via Esterle è una delle tre aree individuate dal comune di Milano per nuovi luoghi di culto. Se l'era aggiudicata una associazione islamica del Bangladesh, che era risultata prima rispetto alle offerte ricevute da Palazzo Marino. Ma questa associazione ha in corso un contenzioso con il comune di Milano, pertanto all'aggiudicazione definitiva è risultata perdente, in favore della Casa della cultura islamica di via Padova.

L'associazione sconfitta in extremis ha presentato ricorso: il Tar non si è ancora espresso ma, intanto, ha accolto la sospensiva, ordinando quindi al comune di Milano lo "stop" per l'area di via Esterle. Questo non obbliga tout court Palazzo Marino a fermarsi anche sulle altre due aree (l'ex Palasharp, che andrebbe al Caim islamico, e un'area a Rogoredo, che andrebbe ad un'associazione protestante dello Sri Lanka). Pierfrancesco Majorino, assessore al welfare, vorrebbe "chiudere" l'assegnazione almeno dell'ex Palasharp, e così Sinistra ecologia e libertà che invita la giunta a procedere senza indugio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento