Ipotesi moschea in via Novara: il "no" del Municipio 7

Passa un ordine del giorno del Pd in cui si legge, tra l'altro, che il luogo è "inadeguato" per un centro religioso. Per il Comune dovrebbe sorgere una moschea

Musulmani in preghiera (Repertorio)

Suona come un "no" secco all'ipotesi di una moschea in via Novara il voto espresso dal consiglio di Municipio 7 a larghissima maggioranza il 24 luglio. Tutto nasce dal piano delle attrezzature religiose che la giunta di Milano si appresta a varare, come richiesto dalla legge regionale sui luoghi di culto, in vista della realizzazione, appunto, di nuove chiese e moschee in città.

Uno dei luoghi prescelti da Palazzo Marino (e destinato ai musulmani) è il parcheggio Trenno di via Novara, estrema periferia ovest milanese. Ma il Municipio non ci sta e chiede al Comune di ripensarci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tutte le confessioni religiose contro la legge "anti moschee"

L'ordine del giorno in merito è stato presentato da due consiglieri del Partito Democratico, Manuel Sciurba e Lorenzo Zacchetti. Modificato in piccola parte, è stato approvato con 16 favorevoli, un contrario e 2 astenuti. Nel testo si legge che da una parte gli abitanti di Figino, la località più vicina al parcheggio, "hanno espresso la loro contrarietà" all'edificazione di un centro islamico, e dall'altra parte la scelta "risulterebbe comunque inadeguata" data la distanza dai centri abitati limitrofi e gli scarsi collegamenti con i mezzi pubblici (una sola linea di autobus).

Maran: "Non solo moschee tra i nuovi luoghi di culto"

Conclusione: l'ordine del giorno chiede al presidente del Municipio (Marco Bestetti di Forza Italia) e ai suoi assessori di rappresentare "la contrarietà del Muncipio alla realizzazione di un nuovo luogo di culto" nel parcheggio presso la Regione e il Comune, ed invita eventualmente a chiedere alla Regione di modificare la legge vigente sui luoghi di culto per consentire una destinazione diversa. I parametri richiesti sono infatti molto stringenti. Ad esempio si chiede che vi siano posti auto per il 200% della superficie del futuro luogo di culto, nonché una distanza minima da altri luoghi di culto non ancora fissata dalla giunta regionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

Torna su
MilanoToday è in caricamento