La Lega contro le "teorie gender": chiede che siano vietate in Lombardia

Mozione contro l'insegnamento delle teorie nelle scuole lombarde. L'accusa: "Propaganda a favore della masturbazione infantile e del superamento della famiglia tradizionale"

Il Pirellone vieterà le "teorie gender" a scuola?

La Lega Nord 'affonda' contro le cosiddette 'teorie gender' e chiede che in Lombardia non vengano insegnate. E' il contenuto di una mozione presentata in consiglio regionale da Massimiliano Romeo, capogruppo del Carroccio. Che mette le mani avanti ("ho rispetto per le differenze e per l'orientamento sessuale"), ma poi parla apertamente di "propaganda in luoghi che non sono deputati a questo scopo", riferendosi alle scuole ("non possiamo tollerarlo", scrive in una nota). 

I leghisti si dicono preoccupati per "sedicenti educatori" che vorrebbero "inculcare a forza" idee "strane e pericolose". Secondo Romeo, in particolare, le teorie in questione proporrebbero "l'incentivo alla masturbazione infantile, il superamento della famiglia tradizionale e il fatto che l'identità sessuale sia totalmente indipendente dal dato biologico". Romeo rivendica per i genitori "una funzione superiore e invalicabile da parte delle scuole".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Le teorie gender non andrebbero insegnate in Lombardia ma nemmeno nel resto del mondo.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Raggiri milionari e una vita di lusso: ecco cos'hanno sequestrato al 're delle truffe'

  • Sesto San Giovanni

    In metrò senza biglietto, poi schiaffi e pugni a un passante e al comandante della Locale

  • Cronaca

    Via Carcano, donna aggredita e rapinata: strattonata e buttata a terra per una collanina

  • Rho

    Incidente a Garbagnate Milanese: auto finisce sulla massicciata ferroviaria | Le immagini

I più letti della settimana

  • Un’oasi naturalistica, parchi e la Circle line: “addio” scali ferroviari, ecco la nuova Milano

  • Navigli, continua il sogno della riapertura: Sala conferma il referendum

  • Giro di vite sui centri massaggi: De Corato propone di "schedare" i clienti

  • Alberi di Expo 2015, Sala sotto indagine per turbativa d'asta

  • Sesto, si infiamma il ballottaggio: Chittò nomina assessore ex candidato di Caponi

  • Case popolari, sarà premiato chi vive in Lombardia da più tempo

Torna su
MilanoToday è in caricamento