La Lega contro le "teorie gender": chiede che siano vietate in Lombardia

Mozione contro l'insegnamento delle teorie nelle scuole lombarde. L'accusa: "Propaganda a favore della masturbazione infantile e del superamento della famiglia tradizionale"

Il Pirellone vieterà le "teorie gender" a scuola?

La Lega Nord 'affonda' contro le cosiddette 'teorie gender' e chiede che in Lombardia non vengano insegnate. E' il contenuto di una mozione presentata in consiglio regionale da Massimiliano Romeo, capogruppo del Carroccio. Che mette le mani avanti ("ho rispetto per le differenze e per l'orientamento sessuale"), ma poi parla apertamente di "propaganda in luoghi che non sono deputati a questo scopo", riferendosi alle scuole ("non possiamo tollerarlo", scrive in una nota). 

I leghisti si dicono preoccupati per "sedicenti educatori" che vorrebbero "inculcare a forza" idee "strane e pericolose". Secondo Romeo, in particolare, le teorie in questione proporrebbero "l'incentivo alla masturbazione infantile, il superamento della famiglia tradizionale e il fatto che l'identità sessuale sia totalmente indipendente dal dato biologico". Romeo rivendica per i genitori "una funzione superiore e invalicabile da parte delle scuole".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Le teorie gender non andrebbero insegnate in Lombardia ma nemmeno nel resto del mondo.

Notizie di oggi

  • Video

    Milano, il saluto di Papa Francesco a tutta la città: “Grazie, ricevuto con il coeur in man”

  • Cronaca

    La giornata di Papa Francesco a Milano: dal Duomo al carcere passando per gli "ultimi"

  • Cronaca

    Litigano dopo il casinò: cerca di sgozzare l’amico a bottigliate davanti a due donne

  • Incidenti stradali

    “Benvenuti a Buccinasco”: l’auto si schianta, sale sulla rotatoria e resta “incastrata” | FOTO

I più letti della settimana

  • 14enne inseguita dopo essere scesa dal tram, Gratosoglio in piazza

  • Municipio 8, l'Anpi contro il consigliere di Lealtà Azione per le Ardeatine e via Rasella

  • Candidato di Fi su Facebook: «Ma quale Bella Ciao, ai bambini si deve far cantare Faccetta Nera»

  • "All'est sono tutte sexy e sottomesse": Pd Milano chiede dimissioni in Rai

  • Città Studi, 200 in protesta a Palazzo Marino: "Non trasferite la Statale a Expo"

Torna su
MilanoToday è in caricamento