Penati non segue il Trota: "Non mi dimetto. Sto aspettando processo"

"Vorrei essere sottoposto al più presto a processo", spiega il consigliere regionale Penati, che "non si dimetterà": "Ho già lasciato la vicepresidenza del Consiglio"

Filippo Penati (Pd)

"A proposito della richiesta di dimissioni da consigliere regionale ricordo che mi sono dimesso prontamente dalla carica di vicepresidente del Consiglio, ho chiesto di essere esonerato dal partecipare a commissioni d'inchiesta per separare la mia vicenda giudiziaria dalla vita dell'istituzione e ho lasciato tutti gli incarichi nel Pd".

Lo scrive in una nota il consigliere regionale ed ex presidente della Provincia Filippo Penati, indagato per un presunto giro di tangenti. A più voci dalla maggioranza sono state chieste le sue dimissioni. Proprio lunedì di Pasqua sono arrivate le dimissioni di Renzo Bossi, consigliere regionale e figlio dell'ex leader del Carroccio Umberto.

"Ad oggi - aggiunge - la Procura della Repubblica di Monza ha chiesto una nuova proroga delle indagini di altri sei mesi che sono peraltro in corso da quasi due anni. Non è neppure ancora stata presentata la richiesta di rinvio a giudizio, che mi consentirà di stare per la prima volta davanti al giudice dell'udienza preliminare per far valere le mie ragioni. Ciò che chiedo oggi e ho chiesto più volte è di poter essere sottoposto al più presto a processo".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Filippo
    Filippo

    Dimettiti sii uomo... Non ti nasconedere dietro il trota dimettiti e basta!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Milano è la città d’Italia in cui si fanno più multe: 157 milioni di euro di sanzioni in un anno

  • Cronaca

    Rapinatore arrestato da un militare che stava per montare la guardia in caserma

  • Cronaca

    Milano, sono arrivati i banani in piazza Duomo. Maroni: "Mancano solo le scimmie"

  • Economia

    Milano, ex palazzo Philips: apre nuovo hotel di lusso, arredi con gli street artist

I più letti della settimana

  • Duomo, le palme cinesi "che fanno schifo a tutti": "Ci pieghiamo sempre alle multinazionali"

  • Majorino lancia la grande manifestazione per l'accoglienza dei migranti, scoppia la polemica

  • Palme in Duomo: dopo i vandali, lasciati peluche di scimmia e banana

  • "Clandestini" anziché "richiedenti asilo" sui manifesti: Lega condannata

  • Open data: arriva il "geoportale" per i dati geografici mappati

  • Azioni Microsoft, l'assessore Cocco non va in consiglio: tutto rimandato a dopo il bilancio

Torna su
MilanoToday è in caricamento