"Lo Stato mantenga un'equi-vicinanza a tutte le religioni"

Il sindaco Pisapia commenta l'omelia dell'arcivescovo Scola che ha celebrato il Pontificale di Sant'Ambrogio. "Il dialogo favorisce l'armonia e la pace", ha detto

Il sindaco Giuliano Pisapia all'inaugurazione dell'albero natalizio in piazza Duomo (foto Rovellini)

"Lo Stato non deve essere neutrale, né confessionale. Lo Stato deve manifestare un'equi-vicinanza a tutte le religioni".

Lo ha detto il sindaco di Milano Giuliano Pisapia commentando il discorso dell'Arcivescovo Angelo Scola, che ha celebrato il Pontificale di Sant'Ambrogio. "Condivido il passaggio in cui l'Arcivescovo Scola mette in relazione la libertà religiosa e la pace sociale - ha aggiunto Pisapia - perché è evidente che il dialogo e la comprensione tra le diverse confessioni favorisce la pace dentro una comunità e tra diverse comunità".

Secondo il sindaco, "a Milano, e in tutto il Paese, convivono molte culture e religioni diverse, così come convivono credenti e non credenti, ognuno ha il diritto, garantito dalla nostra Costituzione, di professare liberamente la propria fede religiosa. Ciò non deve essere solo a parole, ma deve concretizzarsi ogni giorno. E' per questo - conclude Pisapia - che abbiamo deciso di istituire l'Albo delle associazioni e organizzazioni religiose, come segno di apertura verso tutte quelle confessioni che ancora non sono riconosciute dallo Stato".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, grosso incendio in Stazione Centrale: a fuoco un'area dove si rifugiano i clochard

  • Milano, la velina Giulia Calcaterra in ospedale: “Un batterio mi ha bucato il malleolo”. Le foto

  • Milano, paura in un cantiere a City Life: gru precipita dal 29° piano della Torre Libeskind

  • Uomo vestito da Joker e con una pistola finta provoca il panico in metro a Milano: treni in tilt

Torna su
MilanoToday è in caricamento