giovedì, 23 ottobre 12℃

«Silvio mi faceva vestire da Boccassini, Obama, Whitney Houston»

La Polanco svela alcuni dei particolari delle notti passate con l'ex premier: "Si cantava con il karaoke. Ci vestivamo per farlo ridere"

Redazione 25 maggio 2012
3

"Silvio mi obbligava a partecipare alle serate ad Arcore vestita da Ilda Boccassini". Così, Marysthell Polanco, avrebbe descritto alcune delle serate passate con l'ex premier Silvio Berlusconi, imputato a Milano per sfruttamento della prostituzione nel processo Ruby.

La Polanco ha raccontato che durante le feste, ''cene in cui si cantava con il karaoke'' si e' mascherata anche ''da Obama'' e una volta si e' travestita da Whitney Houston. Dopo cena, racconta l'ex soubrette, ''si scendeva nella discoteca e facevo lo spettacolo per farlo ridere''. La testimone ha raccontato di non avere mai visto ragazze nude e che l'abbigliamento era di tipo 'Burlesque'.

In aula poco prima è intervenuto anche Giuseppe Spinelli. Il contabile di Silvio Berlusconi ha riferito di aver portato oltre 20 mln di euro in contanti ad Arcore tra il 2009 e il 2010. Cifre che emergono nella sua testimonianza nel processo che vede imputato l'ex premier nel cosiddetto caso Ruby. Gli assegni, anche piu' di uno aventi la stessa data, firmati da Berlusconi, venivano 'cambiati' da Spinelli e il denaro contante arrivava nelle casse di Arcore, quasi sempre ogni lunedi'.

Di fronte al lungo elenco di bonifici e assegni mostrati dall'accusa, Spinelli spiega che si tratta di ''bonifici che venivano sempre autorizzati da Berlusconi'', quanto al denaro contante ''lo portavamo ad Arcore a disposizione del presidente''.

Nella sua testimonianza il contabile ricostruisce anche il flusso di denaro utilizzato per comprare appartamenti in via Olgettina, acquistare auto, o per aiutare le cosiddette papi girl. Bonifici fatti con un conto ad hoc che poteva essere movimentato solo con il consenso dell'ex premier.

''Qualsiasi bonifico doveva passare dalla firma di Berlusconi, anche perche' - sottolinea Spinelli - dopo anni di servizio non farei nulla senza il suo consenso''. Spinelli ricostruisce in aula i movimenti del conto bancario intestato all'ex premier e che, secondo l'accusa, e' servito per pagare appartamenti alle cosiddette Olgettine. Nell'aula dove e' il corso il processo sul caso Ruby che vede imputato Berlusconi, il testimone ricostruisce le movimentazioni bancarie, ma anche tutti gli assegni firmati da Berlusconi e monetizzati dallo stesso Spinelli.

Annuncio promozionale

I contanti venivano portati, secondo la ricostruzione del contabile, ad Arcore. ''Io portavo i soldi e come venivano utilizzati non lo so'', spiega Spinelli. Secondo la Procura in due anni, ossia nel 2009 e nel 2010, sono circa 20mln i soldi in contanti che Spinelli porta nella villa di Arcore. Non solo: e' sempre spinelli ad occuparsi dei bonifici per aiutare le cosiddette Olgettine e la stessa Ruby. ''Tra maggio e settembre 2010 - racconta - ho dato a Ruby meno di 10 mila euro'', in una serie di incontri anche senza preavviso (fonte: adnkronos.it).

Marysthelle Polanco
caso ruby

3 Commenti

Feed
  • Avatar anonimo di sh

    sh e questo lurido depravato di berlusconi,oggi ha persino detto ke se il pdl vuole si candiderebbe anke a presidente della Repubblica, che squallore

    il 25 maggio del 2012
    • Avatar di Mou

      Mou Lo so,c'è il pericolo serio che ciò accada!peccato,il Quirinale era un posto così serio..

      il 25 maggio del 2012
  • Avatar di Mou

    Mou chissà se stanno ridendo anche all'ambasciata Americana,dopo aver saputo che il buon silvio fa travestire donnine da Presidente degli Stati Uniti al mero scopo di sghignazzare il venerdì sera.Un'altra bella figurina da mettere nell'album delle figure di merda.Attenzione,questa era quella introvabile!!non la si baratta nemmeno con l'insaputa di Scajola!Però,magari,se sul piatto metto un lodo Alfano e le dimissioni di Brancher,più il cucù alla Merkel forse..

    il 25 maggio del 2012