Prima alla Scala, Palazzo Marino rinuncia ai suoi biglietti in omaggio da 30mila euro

Palazzo Marino ha sempre avuto un pacchetto cospicuo di biglietti che venivano distribuiti ai consiglieri

Il contributo del Comune di Milano alla Scala per il 2018 è di 5,5 milioni di euro. Meno quindi dei 6,4 milioni del 2016 ma più dei cinque versati lo scorso anno. Il sindaco Giuseppe Sala, che è anche presidente del teatro, lo ha spiegato uscendo dalla riunione fiume del cda, spiegando che il Comune rinuncerà ai biglietti della prima del 7 dicembre, che così il teatro può mettere normalmente in vendita (prezzo massimo tremila euro l'uno).

Palazzo Marino ha sempre tradizionalmente avuto un pacchetto cospicuo di biglietti che venivano distribuiti ai consiglieri comunali. L'ex sindaco Giuliano Pisapia decise di mettere in vendita i biglietti e utilizzare il ricavato per progetti di solidarietà. "La vendita solidale non ci sarà - ha spiegato Sala - perché abbiamo l'obiettivo di tenere i conti in ordine".

La Scala, ha assicurato, chiuderà in pareggio il 2018 anche se c'è stata una flessione dei ricavi della biglietteria.
   

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

  • Problemi di pancia gonfia? Scopri i rimedi naturali più efficaci

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Studentessa 22enne della Bocconi morta a Napoli: è precipitata dal settimo piano

  • Paura all'Esselunga: donne aggrediscono la guardia con una siringa infetta dopo la rapina

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Sciopero generale trasporti il 24 luglio, blocco totale: gli orari dello stop a mezzi Atm e treni

  • Tragico incidente sulla A4, schianto fra tre auto: sette feriti, una bimba di 5 anni in coma

Torna su
MilanoToday è in caricamento