Caso Maugeri, Formigoni propone di patteggiare ma la procura rifiuta

Giudicata non idonea la proposta di 2 anni di reclusione. Accolti invece i patteggiamenti chiesti da Daccò e Simone

Ha proposto informalmente un patteggiamento a due anni di reclusione, l'ex presidente di Regione Lombardia Roberto Formigoni, ma il sostituto procuratore Vincenzo Calia non l'aveva giudicata idonea, considerata la condanna in primo grado a sei anni per l'esponente di Noi con l'Italia. 

Il processo è quello riguardante la corruzione sul caso Maugeri. L'appello si è aperto nella giornata del 22 maggio e - da quello che è stato reso noto - sono state invece accolte le analoghe richieste di patteggiamento avanzate dall'imprenditore Pierangelo Daccò e dall'ex assessore regionale Antonio Simone. Dal punto di vista giuridico non si tratta però di un vero patteggiamento: Daccò e Simone si sono accordati con la procura sulla pena e in cambio rinunceranno ad alcuni dei motivi d'appello.

"La Regione impose Daccò e Simone come intermediari"

L'accordo prevede una pena di 2 anni e 7 mesi per Dacò e di 4 anni e 8 mesi per Simone, che in una dichiarazione allegata all'istanza ha scritto, di suo pugno, "ammetto gli addebiti". Daccò e Simone hanno accettato anche le condizioni della procura sulla confisca dei loro beni.

Formigoni: "Incommentabile il patteggiamento di Daccò e Simone"

L'ex governatore, commentando le notizie sulle richieste di patteggiamento, ha definito "incommentabile" quelle di Daccò e Simone, suoi coimputati in appello, e poi ha specificato di non avere personalmente fatto alcuna richiesta per sé, "nemmeno un sondaggio informale". Ha però spiegato che gli avvocati di Daccò e Simone si erano rivolti ai suoi legali per chiedere se fosse disponibile anche Formigoni, e i suoi legali hanno risposto: "Solo a due anni". Insomma, non una "richiesta informale" ma poco più di una "battuta" tra avvocati.

Formigoni ha poi aggiunto di essere "tranquillo riguardo alla mia assoluta innocenza". Ma - secondo alcune informazioni - i legali di Formigoni, anche in aula, avrebbero avanzato a voce una ulteriore proposta informale di patteggiamento, a tre anni e mezzo, anche questa respinta dalla procura.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Sperem

  • caro Formigoni tranquillo che sei in ottima compagnia con gli amici tuoi dove meglio meriti.

    • Dici che vanno in galera?Mah! Queste notizie comunque non interessano,il popolo bue e servo,si scaglia compatto,con parole di fuoco e sentenze di morte,contro un disgraziato che ruba una bicicletta ma rimanendo a 90°ed in rispettoso silenzio,da veri vigliacchi quali sono, davanti a questi squallidi personaggi che da svariati anni li sodomizzano senza tregua; veramente edi******nte,non c'è che dire.

      • certo ma la ruota gira anche per loro,non credo al popolo bue che tale rimane ma alla giustizia che condanna i loro reati .

Notizie di oggi

  • Incendi

    Incendio, cala la diossina: si possono tenere aperte le finestre

  • Incidenti stradali

    Auto si ribalta più volte: ragazza di 22 anni in fin di vita al San Raffaele

  • Attualità

    Cestini usati per i rifiuti domestici, brutta abitudine in aumento: Amsa scende in campo

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano dal 19 al 21 ottobre

I più letti della settimana

  • Donna di 39 anni muore in metro' a Cadorna: sul posto polizia e 118

  • Vastissimo incendio in via Chiasserini a Milano: fiamme visibili da chilometri

  • 16enne si sente male a scuola: morta

  • Milano, ecco perché fumo e odore di bruciato vengono avvertiti in quasi tutta la città

  • Forte odore di bruciato a Milano: boom di segnalazioni da piazzale Lotto a Città Studi

  • Incendio in via Chiasserini, allarme diossina: acceso un ventilatore per allontanare i fumi

Torna su
MilanoToday è in caricamento