Bossi jr: "Dei dossier non so nulla, sono stato eletto girando"

Bossi jr si difende: "Dei dossier non so nulla. Sono stato eletto battendo il territorio palmo a palmo, comune per comune, come faccio ancora ora". Boni: "Non li ho mai visti"

"Tutti sanno che in questa inchiesta io non c'entro, sono i giornali che hanno usato il mio nome per pompare la notizia: si deve parlare di dossier se si trovano, fino ad oggi tutti ne hanno parlato, ma nelle perquisizioni i finanzieri non hanno trovato nulla".

Così il consigliere regionale della Lega Nord, Renzo Bossi, ha commentato stamani in Consiglio regionale le notizie riguardanti una inchiesta della procura di Brescia, che coinvolgono l'assessore Monica Rizzi, accusata, tra l'altro, di aver prodotto dossier per favorire la candidatura dello stesso Bossi jr in Valcamonica.

E ha inoltre incalzato: "Potete chiedere a chiunque - ha risposto ai giornalisti - io ho girato tutta la provincia di Brescia, comune per comune per più di due mesi. E la giro ancora adesso per vedere che cosa succede e ascoltare la gente. Quindi non vedo il problema". Secco anche Davide Boni, presidente del Consiglio regionale della Lombardia: "I dossier? Io non li ho visti, l'ho letto sui giornali. Come ho detto per altri, tutti sono innocenti fino a prova contraria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento