Elezioni politiche 2018: i risultati a Milano. Il centro al centrosinistra, le periferie al centrodestra

La "geografia elettorale" a Milano alle elezioni politiche del 2018

Salvini al voto (Ansa)

Il centro di Milano, come da diversi anni, si conferma "roccaforte" del centrosinistra anche alle elezioni politiche del 4 marzo 2018. Con poche sezioni ancora da scrutinare e risultati ormai acquisiti in tutti i collegi uninominali di Camera e Senato, in città, il centrosinistra riesce ad eleggere i suoi deputati e senatori in centro e nel semicentro, mentre le periferie sono appannaggio (anche netto) del centrodestra. Sempre staccato, in città, il Movimento 5 Stelle, che però riesce a insidiare il centrosinistra per il secondo posto in alcuni collegi della provincia.

Collegi uninominali

Alla Camera, il centrosinistra vince a Milano nei collegi 1, 2 e 3, ovvero nel centro storico, a Città Studi-Porta Venezia e a San Siro-Navigli, rispettivamente con Bruno Tabacci (+Europa), Lia Quartapelle (Pd) e Mattia Mor (Pd). Opposto il risultato nei collegi 4 e 5: nel collegio 4, periferia sud ed est, è netta la vittoria di Federica Zanella (Forza Italia), nel collegio 5 (periferia ovest e nord-ovest) quella di Igor Iezzi (Lega). Infine, a Milano-Sesto (che include alcuni quartieri della periferia nord di Milano), "trionfa" il forzista Guido Della Frera.

Al Senato, il centrosinistra si aggiudica il collegio centrale (corrispondente ai collegi 1 e 2 della Camera), dove elegge l'ex condirettore di Repubblica Tommaso Cerno (Pd), mentre nel collegio delle perifere sud ed est e di San Siro-Navigli (corrispondente ai collegi 3 e 4 della Camera) vince Maria Cristina Cantù (Lega). Débacle del centrosinistra nel collegio senatoriale di Legnano che include anche il territorio del collegio 5 di Milano della Camera, dove Salvatore Sciascia (Forza Italia) sconfigge nettamente Marco Perduca.

Risultati nel proporzionale (Camera)

Nel proporzionale, alla Camera, Milano è inclusa in un unico collegio (Lombardia 1-03), eccetto i quartieri della periferia nord inclusi in Lombardia 1-02 insieme a molti Comuni delle province di Milano e Monza-Brianza. In città (quindi in Lombardia 1-03), il Partito Democratico è il primo partito con quasi il 27% dei consensi, mentre il Movimento 5 Stelle è il secondo partito (oltre il 17%). Poi la Lega (che si ferma poco sotto il 17%) e Forza Italia (al 15,5%). 

A livello di coalizioni, la prima è (per poche migliaia di voti) quella di centrodestra, con il 37,53%, mentre il centrosinistra si ferma al 36,6%. Con oltre l'8% dei consensi, +Europa con Emma Bonino è il quinto partito in città, staccando nettamente Liberi e Uguali che deve accontentarsi di quasi la metà dei voti (4,3%). Fratelli d'Italia è quasi al 4,5%. I centristi di Noi con l'Italia (area Lupi-Formigoni, nel centrodestra) sono di poco sopra l'1%, mentre i centristi nel centrosinistra (area Lorenzin) sono sotto lo 0,5%, ma è deludente anche la lista Insieme (socialisti e verdi) con meno dell'1%. Potere al Popolo (area comunista e sinistra radicale) è all'1,32%, tutte le altre liste sono sotto l'1% dei voti. 

Gli eletti alla Camera nel collegio plurinominale sono Alessandro Morelli (Lega), Mariastella Gelmini (Forza Italia), Giorgia Meloni (Fdi), Emanuele Fiano e Lisa Noja (Pd), Manlio Di Stefano (M5s) e Laura Boldrini (LeU). Al netto, però, di elezioni doppie (cioè anche in altri collegi), potrebbero avere posto i primi non eletti dei rispettivi partiti.

Risultati nel proporzionale (Senato)

Al Senato, nel proporzionale, il discorso cambia leggermente se si prende a riferimento il collegio plurinominale Lombardia 04, che comprende anche il Legnanese, il Magentino, l'Abbiatense e il sud Milano. Resta primo partito il Pd con oltre il 24%, poi Lega e 5 Stelle praticamente pari (21,2% e 21,1%, ma con alcune sezioni da scrutinare) e Forza Italia staccata al 14,6%. +Europa con Emma Bonino è al 5,5%, Fdi sopra il 4%, Liberi e Uguali al 3,6%. Di poco sopra l'1% Potere al Popolo e Noi con l'Italia, marginali la lista di Beatrice Lorenzin e Insieme.

A livello di coalizioni, la prima è, nettamente, il centrodestra con oltre il 40%, poi il centrosinistra con il 31% e infine il Movimento 5 Stelle con oltre il 21%. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli eletti al Senato nel collegio plurinominale, sempre al netto di elezioni doppie, sono Matteo Salvini ed Erica Rivolta (Lega), Paolo Romani (Forza Italia), Tommaso Nannicini e Simona Malpezzi (Pd), Simona Nocerino e Daniele Pesco (M5s) e Francesco Laforgia (LeU).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento