Elezioni politiche 2018: i risultati a Milano. Il centro al centrosinistra, le periferie al centrodestra

La "geografia elettorale" a Milano alle elezioni politiche del 2018

Salvini al voto (Ansa)

Il centro di Milano, come da diversi anni, si conferma "roccaforte" del centrosinistra anche alle elezioni politiche del 4 marzo 2018. Con poche sezioni ancora da scrutinare e risultati ormai acquisiti in tutti i collegi uninominali di Camera e Senato, in città, il centrosinistra riesce ad eleggere i suoi deputati e senatori in centro e nel semicentro, mentre le periferie sono appannaggio (anche netto) del centrodestra. Sempre staccato, in città, il Movimento 5 Stelle, che però riesce a insidiare il centrosinistra per il secondo posto in alcuni collegi della provincia.

Collegi uninominali

Alla Camera, il centrosinistra vince a Milano nei collegi 1, 2 e 3, ovvero nel centro storico, a Città Studi-Porta Venezia e a San Siro-Navigli, rispettivamente con Bruno Tabacci (+Europa), Lia Quartapelle (Pd) e Mattia Mor (Pd). Opposto il risultato nei collegi 4 e 5: nel collegio 4, periferia sud ed est, è netta la vittoria di Federica Zanella (Forza Italia), nel collegio 5 (periferia ovest e nord-ovest) quella di Igor Iezzi (Lega). Infine, a Milano-Sesto (che include alcuni quartieri della periferia nord di Milano), "trionfa" il forzista Guido Della Frera.

Al Senato, il centrosinistra si aggiudica il collegio centrale (corrispondente ai collegi 1 e 2 della Camera), dove elegge l'ex condirettore di Repubblica Tommaso Cerno (Pd), mentre nel collegio delle perifere sud ed est e di San Siro-Navigli (corrispondente ai collegi 3 e 4 della Camera) vince Maria Cristina Cantù (Lega). Débacle del centrosinistra nel collegio senatoriale di Legnano che include anche il territorio del collegio 5 di Milano della Camera, dove Salvatore Sciascia (Forza Italia) sconfigge nettamente Marco Perduca.

Risultati nel proporzionale (Camera)

Nel proporzionale, alla Camera, Milano è inclusa in un unico collegio (Lombardia 1-03), eccetto i quartieri della periferia nord inclusi in Lombardia 1-02 insieme a molti Comuni delle province di Milano e Monza-Brianza. In città (quindi in Lombardia 1-03), il Partito Democratico è il primo partito con quasi il 27% dei consensi, mentre il Movimento 5 Stelle è il secondo partito (oltre il 17%). Poi la Lega (che si ferma poco sotto il 17%) e Forza Italia (al 15,5%). 

A livello di coalizioni, la prima è (per poche migliaia di voti) quella di centrodestra, con il 37,53%, mentre il centrosinistra si ferma al 36,6%. Con oltre l'8% dei consensi, +Europa con Emma Bonino è il quinto partito in città, staccando nettamente Liberi e Uguali che deve accontentarsi di quasi la metà dei voti (4,3%). Fratelli d'Italia è quasi al 4,5%. I centristi di Noi con l'Italia (area Lupi-Formigoni, nel centrodestra) sono di poco sopra l'1%, mentre i centristi nel centrosinistra (area Lorenzin) sono sotto lo 0,5%, ma è deludente anche la lista Insieme (socialisti e verdi) con meno dell'1%. Potere al Popolo (area comunista e sinistra radicale) è all'1,32%, tutte le altre liste sono sotto l'1% dei voti. 

Gli eletti alla Camera nel collegio plurinominale sono Alessandro Morelli (Lega), Mariastella Gelmini (Forza Italia), Giorgia Meloni (Fdi), Emanuele Fiano e Lisa Noja (Pd), Manlio Di Stefano (M5s) e Laura Boldrini (LeU). Al netto, però, di elezioni doppie (cioè anche in altri collegi), potrebbero avere posto i primi non eletti dei rispettivi partiti.

Risultati nel proporzionale (Senato)

Al Senato, nel proporzionale, il discorso cambia leggermente se si prende a riferimento il collegio plurinominale Lombardia 04, che comprende anche il Legnanese, il Magentino, l'Abbiatense e il sud Milano. Resta primo partito il Pd con oltre il 24%, poi Lega e 5 Stelle praticamente pari (21,2% e 21,1%, ma con alcune sezioni da scrutinare) e Forza Italia staccata al 14,6%. +Europa con Emma Bonino è al 5,5%, Fdi sopra il 4%, Liberi e Uguali al 3,6%. Di poco sopra l'1% Potere al Popolo e Noi con l'Italia, marginali la lista di Beatrice Lorenzin e Insieme.

A livello di coalizioni, la prima è, nettamente, il centrodestra con oltre il 40%, poi il centrosinistra con il 31% e infine il Movimento 5 Stelle con oltre il 21%. 

Gli eletti al Senato nel collegio plurinominale, sempre al netto di elezioni doppie, sono Matteo Salvini ed Erica Rivolta (Lega), Paolo Romani (Forza Italia), Tommaso Nannicini e Simona Malpezzi (Pd), Simona Nocerino e Daniele Pesco (M5s) e Francesco Laforgia (LeU).

Potrebbe interessarti

  • Schiamazzi e lite furibonda all'una di notte in strada

  • Perchè è importante cambiare le lenzuola del letto

  • Pulizia della lavastoviglie: tutti i consigli utili

  • Come svegliarsi bene la mattina: 6 consigli pratici

I più letti della settimana

  • Follia sul bus a Milano, autista picchiato a sangue: la foto denuncia dell'occhio tumefatto

  • E' morto a Milano Enrico Nascimbeni, aveva 59 anni

  • Sciopero dei mezzi a Milano, giovedì stop a metro, tram e bus Atm: gli orari dell'agitazione

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: a Milano il primo negozio dedicato alla vagina

  • Ragazzo di ventidue anni sparito da oltre un mese: ritrovato a Milano, dormiva in strada

  • Malpensa, fagioli scambiati per ovuli di coca: brutta disavventura per un turista brasiliano

Torna su
MilanoToday è in caricamento