"Berlusconi pagava le ragazze per il silenzio": l'ex premier va a processo

L'accusa è di avere indotto quattro ragazze a rendere una testimonianza "edulcorata"

Berlusconi

Silvio Berlusconi è stato rinviato a giudizio dal gup di Milano Maria Vicidomini nell'ambito dell'inchiesta denominata Ruby Ter. Con lui, quattro ragazze (cosiddette "olgettine") che partecipavano ad alcune "cene eleganti" nella residenza di Arcore: Elisa Toti, Aris Espinosa, Giovanna Rigato e Miriam Loddo.

In questo filone, l'ex presidente del consiglio è accusato di avere versato denaro alle quattro ragazze, con la presunzione che lo abbia fatto sperando di "comprare" il loro silenzio in occasione del processo principale sul caso Ruby, dove Berlusconi rispondeva di falso e di prostituzione minorile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo l'accusa, le ragazze avrebbero beneficato di 400 mila euro, oltre ad utilità di altro tipo. In cambio, avrebbero "edulcorato" le loro versioni dei fatti durante l'interrogatorio dei giudici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Dramma allo studentato del Politecnico di Milano: morta Federica, ricercatrice 27enne

  • Milano, ragazza di 27 anni trovata morta in una residenza universitaria del Politecnico

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

Torna su
MilanoToday è in caricamento