Renzi sprona Sala: "Capiamo la sua amarezza, ma torni a fare quello che i milanesi gli hanno chiesto di fare"

Lettera di oltre 100 sindaci per invitare Sala a tornare a Palazzo Marino a pieni poteri

Renzi all'assemblea del Pd (foto Ansa)

Autosospensione di Beppe Sala, proseguono ad arrivare le reazioni e gli inviti ad andare avanti. "Comprendiamo la sua amarezza ma gli chiediamo di fare ciò che i milanesi gli hanno chiesto di fare". Così Matteo Renzi, all'Assemblea del Pd domenica mattina, si è rivolto al sindaco di Milano, Giuseppe Sala, che si è autosospeso dopo la notizia dell'iscrizione nel Registro degli indagati nell'inchiesta sulla Piastra di Expo.

"L'ho trovato tranquillo, al lavoro, sta utilizzando questo tempo di sospensione per approfondire le questioni che gli sono state poste davanti". Così la vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo, ha riferito del primo cittadino. A margine di una manifestazione in centro a Milano in difesa della ricerca scientifica, la Scavuzzo parlando di Sala ha aggiunto: "È molto attento a quello che sta avvenendo in città, per cui sente comunque la responsabilità di seguire le attività di una città che non ha certamente abbandonato". Ai giornalisti che le chiedevano quanto potrebbe durare l'assenza del primo cittadino, la vicesindaco ha risposto: "Abbiamo bisogno di aspettare che i legali capiscano con la Procura di cosa si sta parlando. Mi auguro come tutti che sia il più breve tempo possibile".

"Quella che viene dai sindaci è una voce importante, trasversale rispetto alle posizioni politiche di ciascuno. Un messaggio di rispetto e garanzia verso le persone che oggi hanno una responsabilità importante", ha commentato ancora la vicesindaco sulla lettera di solidarietà arrivata al primo cittadino da oltre 100 sindaci italiani. "Nessuno fa pressione sulla magistratura e non c'è il desiderio di andare al di là delle competenze politiche e amministrative - ha detto a margine di un incontro a Milano - però quella lettera e' un richiamo al rispetto e alla presunzione di innocenza che permette a ciascuno di stare nel proprio ruolo con la responsabilità e l'integrità che merita. Forse c'è bisogno che in questo Paese si riprenda una riflessione profonda su un garantismo che ha bisogno di trovare uno spazio più ampio" ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

Torna su
MilanoToday è in caricamento