Quattro nuovi senatori a vita, Pisapia: "Premiato ruolo di Milano"

Il sindaco si congratula con i senatori a vita nominati da Napolitano a fine agosto, due dei quali sono milanesi

Claudio Abbado (foto Last Fm)

Il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, si è congratulato con i quattro nuovi senatori a vita, Claudio Abbado, Elena Cattaneo, Renzo Piano e Carlo Rubbia, rimarcando che il presidente Napolitano ha voluto premiare "il ruolo di Milano come città all'avanguardia nella cultura e nella scienza", in considerazione del fatto che due dei quattro sono nati a Milano (Abbado e la Cattaneo) e vi hanno compiuto studi e carriere d'eccellenza, ma anche Renzo Piano è legato alla città meneghina: si è infatti laureato al Politecnico e ha firmato grandi progetti.

E dalla Filarmonica della Scala sono arrivate le congratulazioni al maestro Abbado, da parte del suo direttore artistico Ernesto Schiavi: "Il dato importante - ha affermato - è il riconoscimento del ruolo che la cultura musicale ha e deve avere per il Paese, e in particolare la musica sinfonica, a cui Abbado si è dedicato fondando numerose orchestre".

Si dice "riconoscente" a Napolitano l'università statale, in cui insegna Elena Cattaneo. La scelta, secondo le parole del rettore Gianluca Vago, "onora la Statale e rappresenta un segnale di enorme importanza per l'intera comunità scientifica del nostro Paese".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Puzza a Milano, odore fortissimo invade la città: boom di segnalazioni. La spiegazione

  • Il pusher gli vende la carta: lui lo scaraventa nel vuoto per ammazzarlo, tradito dal video

  • Milano, bimbo di 5 anni precipita a scuola: soccorritori e prof con le lacrime agli occhi

  • Sciopero generale a Milano, rischio caos per i mezzi: stop di 24 ore a metro, bus Atm e treni

  • Milano, dramma a scuola: bimbo di cinque anni precipita nel vuoto dalle scale, è gravissimo

  • Milano, incidente tra un bus e un'auto in via Giordani: una donna in coma e due bimbi feriti

Torna su
MilanoToday è in caricamento