"Basta Anpi nelle scuole": striscione choc davanti a un liceo nel giorno di un'assemblea sul fascismo

I giovani di CasaPound hanno affisso lo striscione nottetempo. Dura reazione dell'Anpi

Lo striscione

Accolti da uno striscione non proprio favorevole, che recitava: «Basta Anpi nelle scuole». Alcuni membri della sezione "Codè - Montagnani Marelli" dell'Associazione nazionale partigiani italiani hanno trovato lo striscione davanti al liceo scientifico Severi di via Alcuino (zona corso Sempione) nella mattinata di giovedì 11 aprile, durante la quale si è svolta una assemblea dal titolo "Fascismi vecchi e nuovi" con la partecipazione dell'attore Moni Ovadia e dello scrittore Tiziano Tussi.

A esporre lo striscione i militanti di Blocco Studentesco, organizzazione giovanile di destra legata a CasaPound. «Non è accettabile - si legge in una nota del movimento - che ancora venga dato spazio nelle scuole a un’organizzazione che più volte ha dato prova di voler solo alimentare odio, raccontando una versione faziosa e incompleta delle vicende storiche del nostro paese». E ancora: «Le lezioni faziose e pilotate di questi signori non sono gradite né in questa né in altre scuole».

Anpi: «Non ci facciamo intimidire»

E' poi arrivato il commento dei "destinatari" dello striscione: «L'Anpi provinciale di Milano non si farà intimidire da questi messaggi provocatori e continuerà la sua instancabile azione nelle scuole, per spiegare ai ragazzi cos'è stato il fascismo e quali sciagure ha provocato non solo in Italia, ma in Europa e nel mondo intero». Non è più tollerabile che si ripetano, con frequenza sempre più intensa, nel nostro Paese e in particolare a Milano, città Medaglia d'Oro della Resistenza, manifestazioni di movimenti neofascisti e neonazisti che, perseguendo la politica della paura e della discriminazione, diffondono il virus della violenza, dell'intolleranza e dell'odio”.

Si è espressa anche l'Anpi Zona 8, che comprende la sezione invitata dal liceo Severi: «La provocazione di queste ore mostra come la nostra presenza sia necessaria e i gruppi fascisti come Casapound, in cerca costante di visibilità, vadano isolati e messi fuori legge, come dice la Costituzione», afferma in una nota. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (40)

  • il fascismo ha preso il potere in italia in modo violento e sovversivo, solo in seguito partecipò alle elezioni e una volta al potere le abolì per sempre. ci fu la guerra e ci fu la resistenza che ripristinò la libertà individuale e ci regalò la fine della monarchia. e vorrei pure vedere visto che il re era fuggito con il suo tesoretto lasciando l'italia allo sbaraglio. così come fece il duce. Quindi no, non è uguale, e NO non possono andare in giro a raccontare le loro favole. Al contrario, chi ha sacri******to la propria vita per noi DEVE assolutamente andare nelle scuole e raccontare cosa accadde in quegli anni, altrimenti poi arrivano 4 pirla tipo voi che non hanno visto niente di quegli anni e ci raccontano la favola che i treni arrivavano in orario... e invece no, e pure se non lo fanno in modo violento non cambia nulla. io sono d'accordo con chi dice che la politica non debba entrare nelle scuole ma questa non è politica è la NOSTRA STORIA, che vi piaccia o meno, non la potrete riscrivere

  • Mi sembra di obbligare a vedere la Corazzata Potemkin. E chi non vuole crocifissi in palestra!

  • Cari giovani di CasaPound, il programma scolastico prevede lo studio della storia su un libro di testo. Ad integrare una lezione, ci possono esserci testimonianze e visione di film. Si cerca anche di spiegare perché il 25 Aprile non si va a scuola... Adesso, mi chiedo come potete modi******re, quanto viene normalmente proposto in tutte le scuole d'Italia. Non signi****** fare politica, bensì conoscere la storia. Se avete una versione differente di quanto accaduto, vi consiglio di contattare le case editrici per la ristampa dei libri di testo.

  • il fascismo ha preso il potere in italia in modo violento e sovversivo, solo in seguito partecipò alle elezioni e una volta al potere le abolì per sempre. ci fu la guerra e ci fu la resistenza che ripristinò la libertà individuale e ci regalò la fine della monarchia. e vorrei pure vedere visto che il re era fuggito con il suo tesoretto lasciando l'italia allo sbaraglio. così come fece il duce. Quindi no, non è uguale, e NO non possono andare in giro a raccontare le loro favole. Al contrario, chi ha sacri******to la propria vita per noi DEVE assolutamente andare nelle scuole e raccontare cosa accadde in quegli anni, altrimenti poi arrivano 4 pirla tipo voi che non hanno visto niente di quegli anni e ci raccontano la favola che i treni arrivavano in orario... e invece no, e pure se non lo fanno in modo violento non cambia nulla. io sono d'accordo con chi dice che la politica non debba entrare nelle scuole ma questa non è politica è la NOSTRA STORIA, che vi piaccia o meno, non la potrete riscrivere

  • L'anpi è una associazione politica che rappresenta una parte dei combattenti antifascista ergo solo i comunisti. Visto che i cattolici erano già usciti nel 45 e socialisti e GL negli anni 50. Non li chiamo neppure partigiani perchè per quelli all'epoca esisteva una definizione internazionale a cui molti dell'anpi non corrispondevano. Quindi è solo propaganda politica

    • sì beh magari quelli dei gruppi d'azioni di parri ancora ancora ma i cattolici sono diventati partigiani nel 1945 e hanno smesso nel 1945... infatti poi i partigiani di parri del fiap hanno più e più volte sfilato con quelli dell'anpi. che poi abbiano idee differenti sulla politica affari loro, ma non hanno dubbi ne sull'antifascismo ne su chi siano i partigiani. al contrario di voi che siete molto "confusi"

  • il fascismo ha preso il potere in italia in modo violento e sovversivo, solo in seguito partecipò alle elezioni e una volta al potere le abolì per sempre. ci fu la guerra e ci fu la resistenza che ripristinò la libertà individuale e ci regalò la fine della monarchia. e vorrei pure vedere visto che il re era fuggito con il suo tesoretto lasciando l'italia allo sbaraglio. così come fece il duce. Quindi no, non è uguale, e NO non possono andare in giro a raccontare le loro favole. Al contrario, chi ha sacri******to la propria vita per noi DEVE assolutamente andare nelle scuole e raccontare cosa accadde in quegli anni, altrimenti poi arrivano 4 pirla tipo voi che non hanno visto niente di quegli anni e ci raccontano la favola che i treni arrivavano in orario... e invece no, e pure se non lo fanno in modo violento non cambia nulla. io sono d'accordo con chi dice che la politica non debba entrare nelle scuole ma questa non è politica è la NOSTRA STORIA, che vi piaccia o meno, non la potrete riscrivere

  • Io sono convinto che la politica non debba entrare a scuola, ne da una parte ne dall'altra

    • Frase più stupida e insensata non poteva scriverla!

  • Per me hanno ragione e come hanno diritto a dire la loro quelli di sinistra, possono esprimere il loro parere anche quelli di destra !!!

    • No, non hanno ragione. Non hanno alcun diritto di essere nelle scuole a propagandare il pensiero fascista. Lei dice che tutti possono esprimersi, è solo il loro parere, giusto? Ecco, adesso pensi ad un pedofilo massacratore di bambini, le farebbe piacere se si rapportasse con giovani studenti, cercando di convincerli che tutto sommato non è stato fatto niente di poi così grave? Ci pensi bene prima di rispondere

      • Già il fatto di accostare sempre gli esponenti di destra al fascismo è da ignoranti, esagerare come lei e paragonarli ad un "pedofilo massacratore" è ancora più ridicolo. Chiunque ha il diritto di dire la sua finchè sta dalla parte della legge e quindi hanno fatto bene perchè l'ANPI racconta la sua verità non la verità. Rifletta lei prima di scrivere min ch ia te !!!

        • no brutto babbo, dovete tacere e basta, al massimo potete scappare travestiti con la vostra amante e poi penzolare in piazzale loreto.

          • Ancora qui dopo quasi una settimana ???? Ma brutto co gli one rotto in cu lo fro cio di mer da ma ancora rompi il ca zzo ????? Ma fot tit i e muo ri im be ci lle !!!! bau bau bau bau bua solo questo sai fare, abbaiare !!! Stai zitto tu e piantala !!!

            • e tu? via imbonati 19. quando vuoi

              • ma vai a ca ga re

                • solito quaquaraqua

    • Per me hanno ragione e come hanno diritto a dire la loro quelli di sinistra, possono esprimere il loro parere anche quelli di destra !!!

      E mi sembra che l'abbiano detto senza violenza alcuna. Tutti hanno diritto di esprimere le loro idee. Se non vogliono più ascoltare quei signori, lo possono dire apertamente.

      • i fascisti non sono di destra, tutti possono esporre le proprie idee tranne chi, come i fascisti, nelle sue idee contempla lo sterminio altrui.

        • Eccolo... lo sce mo del villaggio che abbaia e scrive ca zz a te !!! Mi sembrava strano che non comparivi con le tue min ch ia te !!!! Dai inizia ... bau bau bua bau

          • eccolo l'infamone cacasotto

            • bau bau ... continua continua ... facci ridere ...

              • infamone, spia

                • spia ?? hahahaha continua continua che ridiamo ... bau bau bau bau

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Milano, ragazzini disturbano clienti del locale: il titolare ne accoltella uno, 18enne gravissimo

  • Attualità

    Striscione degli ultras della Lazio in piazzale Loreto: "Onore a Benito Mussolini"

  • Attualità

    Corteo per la festa della Liberazione, chiusa la fermata della metro Duomo

  • Omicidi

    Lucia, uccisa e sgozzata in casa sua a Sesto: il figlio fermato dai carabinieri per omicidio

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Incidente sull'A7: si schianta in auto, scende a vedere e viene travolto e ucciso, morto uomo

  • Infermiere del pronto soccorso muore a 44 anni e dona gli organi: "Ciao bomba, grazie"

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

  • Milano, il titolare di Muu Muuzarella: 'Potrei assumere subito 25 persone ma non le trovo'

Torna su
MilanoToday è in caricamento