Bossi e i figli: chiesto il rinvio a giudizio

Accusa di truffa ai danni dello Stato

Umberto Bossi e il figlio Renzo

Chiesto il rinvio a giudizio per Umberto Bossi e i figli Renzo e Riccardo. Ma anche per Francesco Belsito (ex tesoriere della Lega Nord) e altre persone. La richiesta è stata inoltrata dal procuratore aggiunto Alfredo Robledo che invece ha chiesto l'archiviazione per Rosi Mauro, ex vicepresidente del senato.

Bossi risponde di truffa aggravata ai danni dello Stato per conseguimento di erogazioni pubbliche. La sua posizione è sotto gli occhi della magistratura in quanto all'epoca dei fatti legale rappresentante della Lega Nord. La truffa - secondo i pm che hanno condotto l'inchiesta - ammonterebbe a 40 mila euro, cui aggiungere un'appropriazione indebita di 500 mila euro corrispondente alle spese personali di Bossi e dei suoi figli con denaro tolto alle casse del Carroccio: dalla laurea di Renzo Bossi in Albania (77 mila euro) a capi d'abbigliamento di lusso e lavori edili nelle case private.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I politici romani prendono in giro l'albero di Milano: "Che schifo il vostro ferracchio"

  • "Puoi spostarti?": ragazza prende a schiaffi un uomo sull'autobus Atm, ma lui è sordomuto

  • Milano, uomo trovato morto sul marciapiedi: sul posto la scientifica

  • Milano, la figlia neonata di una detenuta non respira: agente della penitenziaria la salva così

  • Incidente in autostrada A4 tra Agrate e la Tangenziale Est: nove chilometri di coda

  • Attimi di apprensione da Ikea: "Scatta allarme di evacuazione e fanno uscire tutti dallo store"

Torna su
MilanoToday è in caricamento