menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Più autovelox e una Zona 30 per ogni quartiere: il futuro di Milano

Maran anticipa qualche peculiarità del Piano sulla Mobilità. Ci sarà una "Zona 30 km/h" in ogni quartiere. E più autovelox. Su Area C: "Deve tornare, traffico aumentato tantissimo"

Zona 30 a Milano

Milano a trent'allora. Lo ha annunciato l'assessore comunale alla Mobilità Pier Maran a Radio Popolare lunedì 12 settembre. Nascerà una Zona 30 per ogni quartiere di Milano e saranno installati dei nuovi autovelox.  

E' questo l'antipasto del Piano della Mobilità che sarà presentata tra poco. 

Interpellato dall'intervistatore anche su Area C, in vigore dal 17 settembre, Maran ha ribadito che "l'aumento del traffico in questi giorni e' la conferma della necessita' di un provvedimento come questo".

"Sul traffico gli appelli non funzionano" secondo Maran: "Va trovato uno strumento regolatore e area c si e' dimostrato molto utile. E' un avvio, ma sta dando risultati, c'e' stata sospensiva, e adesso si riprende"

Potrebbe interessarti

Commenti (7)

  • Avatar anonimo di luca?
    luca?

    luca, soffri di personalità bipolare

  • Avatar anonimo di luca
    luca

    E' un ottima iniziativa, e faceva parte del programma elettorale. La gente forse non conosce il fatto che gli incidenti stradali, sono una delle principali cause di morte nel paese, nonchè una delle principali cause di disabilità fisica delle persone. In Italia ogni anno ci sono più di 200mila incidenti stradali, di cui (forse non molti lo sanno) oltre il 75% avvengono nelle aree urbane, cioè nelle città, con una media impressionante di incidenti mortali, pari al 40%, signi****** che quasi un incidente su due che provoca la morte di qualcuno, avviene nelle aree urbane (dati ISTAT 2011). Ben vengano iniziative di questo tipo, la salute e la sicurezza prima di tutto.

  • Spero che qualcuno li sfondi i vostri autovelox...sempre a rubar soldi

    • Avatar anonimo di luca
      luca

      Cos'è, istigazione alla violenza? Se rispetti le regole, non pagherai proprio niente. Troppo difficile rispettare i regolamenti stradali?

      • Avatar anonimo di luca
        luca

        Si vede che tu non guidi. Gli autivelox non servono a limitare incidenti ma solo a fare cassa. Il limite a 30 non ha senso perche gli incidenti in città non avvengono per l'alta velocità ma per distrazione e non rispetto di altre regole stradali vedi precedenza. La velocita e solo una scusa per fare cassa da sempre. A30 all'ora ti sorpassano anche le biciclette

        • Avatar anonimo di luca
          luca

          "L’istituzione di una Zona 30 comporta un aumento della sicurezza stradale, riducendo la velocità dai 50 km/h ai 30 km/h si riduce di oltre la metà lo spazio di arresto e un concomitante aumento del raggio del cono visivo di chi conduce il veicolo. Le statistiche indicano che nelle Zone 30 il numero di incidenti si riducono del 40%, il numero dei feriti del 70% e le lesioni fisiche sono meno gravi. Con l’istituzione di una Zona 30 si riduce la fasi di accelerazione, con conseguente diminuzione del consumo di carburante e di emissioni inquinanti (monossido di carbonio, ossido di azoto, polveri sottili). Anche la rumorosità del traffico si riduce di circa 5 dB. In presenza di siepi e di alberi la riduzione si riduce ulteriormente. Per gli spostamenti brevi i cittadini sono psicologicamente stimolati a percorrere a piedi o in bicicletta l’area e non utilizzare l’auto."  Tratto da ZONA 30, su Wikipedia. In tutta Europa, sia nelle grandi città che nei piccoli centri urbani, le zone a limite 30, sono state introdotte da almeno 30 anni, con ottimi risultati. Anche in Italia, in molti comuni e centri cittadini.  Era ora che si introducesse anche a Milano. Milano ha bisogno di diventare una città a misura d'uomo, più vivibile, non è una questione politica, ma una questione di migliorare la qualità della vita di tutti i cittadini.

        • Avatar anonimo di pietro
          pietro

          Mi scusi, ma qualunque sia la ragione per cui avvengono gli incidenti stradali - dal momento che purtroppo avvengono - non è meglio per tutti che avvengano con automobili che vanno un po' più adagio ?

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Rissa in metropolitana: in sei picchiano un ragazzo con calci e pugni sulla linea verde

  • Cronaca

    Bambino di tre anni investito da un’auto: ferito, l'autista pestato a sangue in strada

  • Cronaca

    Omicidio suicidio a Cassina de’ Pecchi: marito e moglie trovati morti dalla figlia

  • Cronaca

    Maltempo, violento nubifragio su Milano: strade allagate, metro e traffico in tilt - FOTO

Torna su