Fais onlus: "Season pass Expo vìola la privacy dei disabili"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Pur apprezzando gli sforzi fatti per garantire un'accoglienza adeguata ai portatori di handicap in EXPO, c'è un punto importante che è stato trascurato e che può incidere significativamente sulla sensibilità della persona disabile. La Fais onlus, infatti, ha rilevato che il Season Pass di EXPO rilasciato a persone disabili riporta una una grave violazione dell'art. 26 del codice privacy che prevedere il divieto di diffusione di dati idonei a rivelare lo stato di salute. Sul retro del pass, infatti, è riportata chiaramente la dicitura DISABILE associata al nome e cognome della persona. Si immagini soltanto l'effetto che potrebbe creare qualora il pass fosse smarrito in luogo pubblico o in ambiente di lavoro, per esempio. La proposta FAIS onlus è di sostituire la dicitura DISABILE con RIDOTTO.

La Fais onlus si è già attivata per segnalare il caso a chi di dovere.

http://www.fais.info/season-pass-expo-2015/

Torna su
MilanoToday è in caricamento