84esimo, sullo 0 a 0 Leonardo schiera Inzaghi e Huntelaar: è doppietta

Il Catania regge l'attacco del Milan, che non riesce a macinare gioco per tutta la partita. All'84esimo Leonardo decide quindi per l'ingresso di Inzaghi e Huntelaar. Sia la prima rete milanista che la seconda, appena sessanta secondi dopo, portano la firma di entrambi

Quando all’84, sullo 0 a 0, Leonardo decide di buttare nella mischia Huntelaar, molti tifosi rossoneri avranno storto la bocca. Klaas Jan Huntelaar, mistero del mercato milanista, in un minuto cambia le sorti della partita e, chissà, del suo futuro.

Doppietta, primo gol con la complicità del portiere avversario, secondo con un colpo sotto degno del miglior Totti, che porta il Milan al secondo posto. Sorpasso avvenuto ai danni della Juventus dopo una partita soffertissima: a Catania i rossoneri faticano maledettamente, merito degli uomini di Atzori bravissimi a chiudere ogni spazio. Poi, però, la fortuna aiuta gli audaci e se lasci in campo Seedorf con quattro punte vuol dire che meriti l’aiuto del fato. Che arriva, grazie all’olandese che sblocca con una doppietta una partita destinata a finire a reti bianche.

Leonardo presenta Abate sulla destra al posto di Oddo infortunato e Flamini in mezzo al posto di Pirlo squalificato. Il Milan stenta a macinare gioco, c’è poco movimento e i padroni di casa attuano un pressing asfissiante. Non ne beneficia lo spettacolo, perché si vede solo un tiro di Seedorf e uno di Borriello. La ripresa non cambia il copione, il Catania non si scopre e potrebbe sfruttare meglio uno dei calci piazzati battuti da Mascara.

 Leonardo opera due innesti: entrano Inzaghi (Borriello esce stizzito) e Huntelaar. Proprio i due attaccanti confezionano il gol del vantaggio rossonero al 93’: sponda di testa dell’olandese per SuperPippo che chiude il triangolo con un bel tocco di destro, “il cacciatore” di sinistro beffa un incerto Andujar.

Passano sessanta secondi e Huntelaar decide che è proprio la sua serata. Il solito Inzaghi crea confusione in area, l’orange prende palla, si gira e con un tocco sotto scavalca il portiere. Gol fantastico e al triplice fischio finale tutti a festeggiare il redivivo attaccante, eroe a sorpresa. Leonardo è al settimo cielo: “Abbiamo vissuto una serata meravigliosa, sono davvero contento per Huntelaar perché se lo merita. Abbiamo rischiato con un assetto molto offensivo ma volevo vincere la partita e, con un pizzico di fortuna, ce l’abbiamo fatta”.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Tragedia a Pero, bambino di 5 anni muore soffocato mentre mangia una brioche in casa

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento