Alessandro, il cestista colpito da arresto cardiaco, torna a casa: ma non giocherà più

I medici gli hanno applicato un defibrillatore sottocutaneo

Il cestista 21enne poco prima di uscire dall'ospedale (Fb)

E' stato dimesso "in ottime condizioni", come hanno spiegato i medici, il giocatore di basket Alessandro Pagani, 21enne di Fombio (Lodi), che il 19 settembre 2015 crollò sul parquet durante una partita tra la sua squadra, l'Assigeco Casalpusterlengo, e la Leonessa Brescia: arresto cardiaco. Il giovane cestista è poi uscito dal coma e, a quasi un mese dall'episodio, si è ripreso. 

Tuttavia lo aspetta un periodo di massimo riposo in casa. I medici del centro cardiologico Monzino di Milano (lo seguono Cesare Fiorentini e Claudio Tondo) gli hanno applicato un defibrillatore sottocutaneo. Proprio per questo motivo, in base alla legge italiana, Alessandro non potrà tornare all'attività agonistica. Lui non si preoccupa di questo e ha fatto sapere che "la cosa più importante è la vita". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

  • Milano, lite in strada tra due donne per 50 euro: uomo le separa ma viene accoltellato

Torna su
MilanoToday è in caricamento