Basket, Eurolega: l'Olimpia cade contro Limoges

I biancorossi hanno perso 74-65. Il bilancio del girone di andata è di 1-4: c'è pochissimo margine di manovra

La panchina dell'Olimpia (foto Ea7)

La battaglia di Limoges è combattuta con energia ma senza qualità offensiva. Limoges gioca una grande partita con tanti giocatori soprattutto con Ali Traore che non sbaglia nulla e controlla l’area. L’Olimpia invece non segna mai da tre e dopo un primo quarto promettente si arresta. Ripresenta il problema delle percentuali basse anche da due punti e alla fine si affida solo ad un’altra prova volonterosa di Gentile. Ma perde male, ha troppo poco dagli altri, la difesa di Jenkins, il secondo tempo più fisico di McLean, ma in generale molto poco. Perde 74-65, vira al girone di andata con un bilancio di 1-4 che le lascia pochissimo margine di manovra.

IL PRIMO TEMPO - Limoges si affida inizialmente ad Ali Traore che segna due volte, l’Olimpia con Mclean da ala forte e Gani Lawal da centro parte energica ma sbaglia qualche buon tiro. Va sotto di cinque, risponde con un canestro di Gentile e una tripla di Jenkins. Quando Charles mette un lunghissimo jumper, l’Olimpia torna a meno uno e poi Gentile di forza firma il 15-14 del sorpasso. Limoges risponde con un 5-0 nel quale c’è la tripla di Leo Westermann. Sotto di quattro risponde con un mezzo gancio di Simon, un jumper dalla lunetta di Barac e sulla sirena un altro in corsa di Gentile. Il 6-0 permette all’EA7 di superare sul 21-19 alla fine del primo. Ancora il Capitano in avvio di secondo periodo sigla il più quattro sul 23-19 ma Limoges risponde con un 5-0. Segna schiacciando Daniels e segna da tre Schaffartzik in transizione per il 24-23. Limoges prova ad allungare, l’Olimpia non trova il tiro da tre, va sotto di quattro sul 31-27. Gentile segna un libero poi deve prendersi un momento di riposo in panchina e Limoges scatta con Bongou-Colo e Diawara. La seconda bomba dello specialista Schaffartzik seguita da un contropiede di Diawara fa precipitare l’EA7 a meno 11. Alla fine del primo tempo è 39-30 Limoges e il problema è stato un secondo quarto da nove punti totali.

IL SECONDO TEMPO - L’Olimpia ha un approccio aggressivo al terzo quarto. Lafayette segna da tre, Gentile di rapina riavvicina l’EA7 a meno sei. Ma non ci sono continuità e precisione al tiro a dare sostanza alla tenuta della difesa. A Lawal fischiano il terzo fallo e sulla protesta successiva anche il quarto. A metà del periodo, Limoges ripristina 10 punti di vantaggio. Jamel McLean, dopo un primo tempo senza punti, ha un buon passaggio con un lungo jumper e 4/4 dalla lunetta. L’Olimpia si riavvicina due volte a sette punti ma sbaglia sempre il possesso del vero rientro in partita, tra palle perse e tiri da tre che non entrano mai. Alla fine del terzo è 56-46 Limoges. In apertura di quarto periodo Schaffartzik e Traore portano Limoges 14 punti avanti con l’Olimpia che brucia il bonus in quattro minuti e a quel punto Limoges non ha ancora speso falli. Due canestri di Hummel, uno su assist di Gentile e un corto jumper dall’angolo riconducono Milano 10 punti sotto. Coach Hervè chiama time-out, l’EA7 perde un paio di occasioni, precipita a meno 13 sulla bomba di Bongou-Colo. Risponde Simon con la stessa moneta. Ma senza mettere i tiri necessari l’Olimpia può solo affondare (fonte: OlimpiaMilano.com).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • "Raffiche di vento fino a 75 chilometri orari": a Milano scatta l'allerta meteo gialla

  • Milano, uomo si spoglia su un tram in pieno giorno e tenta di violentare una studentessa

Torna su
MilanoToday è in caricamento