Basket, l'Olimpia Milano al Palalido travolge Treviso: vince 91-67

Le red shoes hanno preso il largo nel terzo tempo nella gara contro Treviso di domenica 12 gennaio

L’Olimpia esplode, si sblocca nel quarto periodo in cui apre una voragine di 24 punti, battendo Treviso 91-67. Prima aveva sofferto contro una squadra coriacea, aggressiva che aveva usato la sua velocità, l’assetto con quattro esterni per restare aggrappata alla partita o anche avanti nel punteggio. La difesa di Milano è salita nettamente di tono nella ripresa, tenendo l’avversaria a 26 punti. Alla ricerca di continuità, l’Olimpia ha avuto una prestazione di grande solidità da Arturas Gudaitis, un grande crescendo da parte di Kiefer Sykes e proseguito nell’utilizzo di Paul Biligha da secondo lungo, in una giornata in cui sono state protette le condizioni fisiche di Sergio Rodriguez e Vlado Micov (ma alla lunga anche Luis Scola è stato risparmiato. Da segnalare il ritorno di Nemanja Nedovic, sia pur con minutaggio contenuto.

Il primo tempo

Milano parte un po’ confusa, perde un paio di palloni, si lascia sfuggire due rimbalzi e si espone al quintetto piccolo di Treviso, in cui Parks e Alviti sono le due ali e sul primo va a difendere Scola. L’Olimpia usa l’argentino vicino a canestro: sono suoi sei dei primi otto punti della squadra. Ma con i cinque di David Logan e i sei di Isaac Fotu, Treviso resta avanti. Con la tripla in transizione di Nikolic scatta avanti 14-8. Dopo sei minuti, sotto 19-11, Coach Messina spende il primo time-out. Al rientro, giocando con Biligha da 4, l’Olimpia alza il livello della difesa e piazza l’8-0 del pareggio, con due liberi di Nedovic, un gioco da tre di Gudaitis e una tripla di Cinciarini su assist di Nedovic. Treviso ha una buona risposta e con un libero di Cooke e un mezzo gancio di Tessitori chiude il primo periodo avanti 22-19. L’Olimpia impatta tre volte, prima con una tripla di Brooks, poi con le iniziative di Gudaitis (nove nel primo tempo). Dopo 4:30 del secondo quarto, dalla lunetta, Sykes firma il primo vantaggio di Milano. Qui le squadre si sorpassano a vicenda, con Treviso che trova due triple allo scadere con Imbrò e Parks (10 nel primo tempo). L’Olimpia alimenta il dinamismo di Tarczewski che schiaccia due alley-oop e segna otto punti nel secondo quarto, macchiato solo da tre errori dalla lunetta. Treviso ne approfitta per impattare ancora e chiudere 41-41.

Il secondo tempo

L’Olimpia parte con Brooks da 3 e costruisce subito quattro punti di vantaggio, con la tripla di Scola. Treviso però risponde con due triple consecutive di Davide Alviti, torna avanti nel punteggio e convince Messina a usare subito un time-out. Al rientro, Sykes mette due liberi e Scola la seconda tripla per un nuovo 5-0 di parziale. Coach Menetti si gioca Fotu con tre falli e ottiene subito il controparziale di 8-0 che scava cinque punti a favore di Treviso. Dalla linea, Gudaitis impatta una volta ancora a quota 55 quando Biligha lo affianca nella front-line di Milano. Gudaitis genera il nuovo vantaggio che poi Biligha con una stoppata siderale su Fotu e Sykes con una rubata e canestro allo scadere rinforzano sul 61-56 della fine del terzo periodo. All’inizio del quarto, Moraschini quattro punti consecutivi fabbricando un inedito vantaggio di nove punti. Il parziale è spezzato da una tripla di Logan, poi Sykes e Cinciarini toccano la doppia cifra di vantaggio. E qui l’Olimpia esplode: la tripla di Sykes dopo un rimbalzo d’attacco di Gudaitis vale il più 15 improvviso con sei minuti da giocare. Il distacco raggiunge i 19 punti, così Coach Messina può anche svuotare la panchina. Ma Milano non si ferma: Della Valle segna dalla media, Brooks da tre in transizione e poi anche Burns. Finisce così 91-67.

Fonte: Olimpiamilano.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio alla guida, accosta e ferma i vigili: "Documenti grazie, devo farvi la multa"

  • Incidente a Trezzano, auto passa col rosso e si schianta con 2 macchine: 12enne gravissimo

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Sete dopo la pizza? Ecco perchè ti viene

  • Gabriele e Risqi, morti nel tragico schianto in autostrada: la loro auto è finita sotto un tir

  • Mezzi, a Milano si attende in media 9 minuti ogni giorno; e ce ne vogliono 43 per arrivare a destinazione

Torna su
MilanoToday è in caricamento