domenica, 23 novembre 10℃

Olmi, la zona 7 conferma tutti i corsi (ma finiranno ad aprile)

Taglio di un mese per sopperire ai 4mila euro in meno a disposizione, per poter salvare l'animatore che rischiava il posto. Ma Benelli e Bisconti promettono che cercheranno di trovare quei fondi. Due corsi in più a costo zero

Redazione 15 gennaio 2012

Il Cam Olmi si salva: nessun taglio ai corsi e nemmeno al personale. Lo ha stabilito la commissione sport e benessere della zona 7, venerdì sera, dopo un mese di intenso lavoro (con pausa natalizia) per definire il programma delle attività per l'inizio del 2012. Il timore era che non ci si riuscisse. Questo da una parte per la delicatezza della situazione di Milanosport, dall'altra per i noti problemi di bilancio della zona 7. Ma anche perché negli ultimi giorni le zone hanno subìto ulteriori tagli al bilancio: per la zona 7, si è trattato di 4mila euro in meno.

La soluzione adottata è quella di far terminare i corsi ad aprile anziché a maggio. In questo modo tutti i corsi sono salvi e ci sono anche le risorse finanziarie per stipendiare uno dei tre animatori che operano al Cam Olmi, che rischiava seriamente il posto. Tuttavia, nel frattempo il presidente della commissione (Lorenzo Zacchetti) ha strappato la promessa agli assessori Bisconti (sport) e Benelli (decentramento) che i 4mila euro potranno comunque essere recuperati: se così sarà, i corsi potranno essere prolungati regolarmente fino a maggio.

"Ringrazio tutti i membri della commissione - ha dichiarato Zacchetti - perché siamo riusciti trasversalmente a fare un ottimo lavoro, collaborando per un obiettivo che ci eravamo posti insieme. Ho apprezzato molto il lavoro delle opposizioni, è stata davvero una bella seduta di commissione".

"Siamo anche riusciti - ha spiegato Zacchetti - ad aggiungere due corsi nuovi, a costo zero. Il primo è un laboratorio di teatro che verrà gestito direttamente da alcuni ragazzi di circa vent'anni, il secondo è un corso di animazione stock-motion. Questo ci serve ad aprire le attività del Cam a fasce d'età diverse: attualmente infatti quasi tutte le attività sono rivolte agli anziani. Noi vorremmo allargare lo spettro, senza chiaramente sacrificare i meno giovani, e lo faremo meglio il prossimo anno. Per ora è un esperimento".

Annuncio promozionale

Sullo sfondo della questione, anche la convenzione con Milanosport, rinnovata fino a luglio 2012. "In campagna elettorale - ha continuato Zacchetti - da Pisapia in giù, avevamo tutti detto che Milanosport sarebbe stata da chiudere: aveva perdite di 7 milioni all'anno. Va dato atto di coraggio all'assessore Chiara Bisconti, che invece ha voluto scommettere sul rilancio Milanosport e ci ha convinto a tenerla in vita".

Chiara Bisconti
Baggio
corsi

Commenti