Candreva "pagherà la retta della mensa" della bambina del Veronese

La notizia è stata riportata da diverse fonti

Candreva

La notizia di qualche giorno fa della bambina di Minerbe costretta a mangiare tonno e crackers a scuola per il mancato pagamento della retta della mensa da parte dei suoi genitori ha fatto il giro del web. Come ogni notizia che colpisce soprattutto il cuore della gente, è diventata un vero e proprio caso.

Secondo un quotidiano locale e un'agenzia, il centrocampista dell'Inter Antonio Candreva non sarebbe rimasto indifferente. Il calciatore, infatti, come riportato da diverse fonti, avrebbe parlato con il sindaco del paese in provincia di Verona per conoscere i dettagli della vicenda e annunciare la volontà di pagare la retta della mensa per la bimba che frequenta la scuola elementare.

Ovviamente, sia da parte sua che da parte della società nerazzurra c'è il massimo riserbo sulla questione. 

Mentre i compagni mangiano il menu completo previsto dalla scuola, per la bimba restano un pacchetto di crackers e una scatoletta di tonno al giorno. Ora l’intervento di Antonio Candreva.

Il Pd veronese: "Lega forte coi deboli e debole coi forti"

"Tutelare l’infanzia è uno dei principali doveri delle pubbliche amministrazioni ed un Comune che si sottrae a questo dovere non svolge il proprio ruolo. Se ci sono famiglie che hanno difficoltà economiche le amministrazioni hanno non solo la possibilità, ma anche il dovere di andare loro incontro con esenzioni o riduzioni delle rette se indigenti ed in ogni caso non possono rivalersi sul minore, ossia sull’anello debole di tutta questa catena. Si nascondono dietro una regola e umiliano una bambina con la motivazione, indecente, di “essere corretti anche nei confronti di tutte le famiglie che pagano correttamente la mensa”. Come se non esistessero le possibilità da parte delle amministrazioni di intervenire nei casi di povertà economica - sottolineano i democratici in una nota -. Dove sta la giustizia nel rivalersi contro una bambina e in una regola che avalla una simile discriminazione? Il Comune provveda al più presto, sin dalla prossima seduta consigliare, a gestire tali situazioni e contemporaneamente preveda nuove misure di welfare per agevolare le famiglie in difficoltà e promuova accordi con la ditta che fornisce i pasti ad esempio incentivando la lotta agli sprechi alimentari così da creare risparmi che permettano di garantire il pasto a tutti i bambini che usufruiscono del servizio mensa. La giustificazione di aver proposto non meglio precisati percorsi di integrazione ai genitori che non li hanno accettati non motiva la decisione di prendersela con una bambina. Non si possono mescolare le due situazioni; se il Comune vuole far pagare il rifiuto dei genitori non può certo farlo mortificando una bambina di scuola elementare. Se il Comune di Minerbe intende colpire eventuali furbetti che non pagano il servizio, metta in atto le procedure di controllo che gli competono rivalendosi eventualmente sui genitori che cercano scorciatoie e non su bambini che non devono essere vittime della cecità amministrativa della Giunta. Umiliare una bambina o un bambino per far prevalere i propri principi di discriminazione allontana quel senso di umanità già così precario in una certa politica di oggi. Il modus operandi della Lega rimane identico: forti con i deboli, deboli con i forti".

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • Complimenti, davvero. I bambini non possono pagare per gli errori dei genitori. Come scritto da un utente, qui da noi se hai il reddito molto basso, non paghi nulla, ci pensa il Comune, strano il caso nel Veronese...magari ha perso il lavoro durante l'anno. Da condannare la scelta del sindaco, discriminare i bambini è un atto vile che causa un danno profondo nell'autostima... vergogna

    • Io approfondisco sempre queste notizie e caso strano è un cittadino marocchino che ha perso il lavoro, la casa, fa qualcosa di saltuario e non può sfamare la famiglia di 5 persone! Poi leggendo meglio, scopri che il Sindaco alla fine gli aveva anche fatto trovare un lavoro ma non era abbastanza lo stipendio, la casa che aveva era stato ripresa dalla banca perché il cittadino anche potendo non pagava le rate quando lavorava, ha pure tentato di darla alle fiamme! Quello che mi sconcerta che spesso le.vittime di questo razzismo siano di una determinata area geogra******, di una determinata cultura, con storie sempre simili ... Quindi al Sindaco avrei poco da rimproverare

  • Partendo dal fatto che è stato un bel gesto, che soprattutto i bambini non si toccano e non hanno colpe, ma i genitori SI...come mai pare che non abbiano presentato la Isee come previsto e nel caso avrebbero avuto il sostegno relativo lo stato economico effettivamente percepito? Se i genitori se ne strafregano della figlia ci deve pensare Candreva???Io approfondirei i controlli sui genitori e se meritevoli di assistenza ci pensa il Comune ma se in grado di pagare che tirassero fuori fino l'ultimo centesimo

  • La miglior beneficenza è quella che nn si dice

    • in questo caso invece giusto sottolineare, spesso i comuni e i loro rappresentanti sono troppo ragionieri e poco elastici, i modi si trovano senza morti******re i bambini: come crescerà dopo aver subito questa umiliazione? Gli altri bambini sanno essere solidali ma pure carogne, mi meraviglia che nessuno tra maestre e altri genitori abbia mosso un dito: si poteva rinunciare a un poco da ogni piatto per farne uno alla bambina senza farla sentire diversa, esclusa, isolata per colpe non sue! Umanità zero, bravi burocrati!

      • poi tutti bravi a fare i moralisti per i casi di bullismo! E questo non è lo stesso contro la bambina? Come lo definite? Farei vivere voi un anno a tonno e crackers, vergogna!

  • Bravo

  • Mi sembra, comunque, che tagli ai comuni e all’istruzione siano proprio “merito” del PD.... Ma la colpa è sempre del M5S..!!!!

    • Da come parli la responsabilità la diamo alla bambina. Contento?

  • Onore al merito. Sono milanista ma è un esempio per tutti i tifosi, per tutti gli Italiani.

Notizie di oggi

  • Omicidi

    Lucia, uccisa e sgozzata in casa sua a Sesto: il figlio fermato dai carabinieri per omicidio

  • Attualità

    Striscione degli ultras della Lazio in piazzale Loreto: "Onore a Benito Mussolini"

  • Cronaca

    Milano, ragazzini disturbano clienti del locale: il titolare ne accoltella uno, 18enne gravissimo

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Incidente sull'A7: si schianta in auto, scende a vedere e viene travolto e ucciso, morto uomo

  • Infermiere del pronto soccorso muore a 44 anni e dona gli organi: "Ciao bomba, grazie"

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

  • Milano, il titolare di Muu Muuzarella: 'Potrei assumere subito 25 persone ma non le trovo'

Torna su
MilanoToday è in caricamento