Non andrà alla Federazione Pallacanestro il centro sportivo di via Parri: al via la gara

Doveva diventare il primo centro tecnico federale in Italia per la pallacanestro ma l'accordo è saltato

(Foto Pxhere)

Non sarà più la "casa" della Federazione Italiana Pallacanestro il centro sportivo Parri-Mengoni di via Parri (Bisceglie) che sta per essere ultimato grazie agli oneri di urbanizzazione di Residenze Parchi Bisceglie (i nuovi edifici residenziali tra via Parri e il Parco dei Fontanili). A settembre 2018 era stato annunciato che il centro sportivo sarebbe stato il primo centro tecnico federale per la pallacanestro in Italia. Ma, a novembre, la stessa federazione ha rinunciato a causa di "problematiche economico-amministrative interne".

Così ora il Comune di Milano ha deciso di mettere a bando, con gara pubblica, la concessione delle strutture per almeno sei anni, esclusa la piscina coperta da 25 metri e il locale fitness attiguo che saranno gestiti da Milanosport, come era già in previsione. Si parla quindi della palestra per basket e pallavolo (con 90 posti in tribuna) e tre campi da calcio a 5, in erba sintetica, illuminati e scoperti.

Il centro sportivo, come ha spiegato l'assessore allo sport Roberta Guaineri, è inserito in "una zona a forte espansione abitativa. Le attività sportive costituiscono un veicolo di coesione sociale soprattutto per i giovani". Tra gli obblighi per chi riceverà l'affidamento della struttura vi saranno la manutenzione ordinaria e straordinaria, il pagamento delle utenze e altri miglioramenti per la fruibilità dell'impianto. La base d'asta è stata fissata in 33.055 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Fip, stando all'accodo ormai tramontato, avrebbe gestito il centro sportivo per 25 anni con un investimento di 700 mila euro per trasformarlo in un centro d'allenamento delle selezioni giovanili e in futuro, forse, anche delle nazionali seniores, ma anche per campionati di basket e minibasket e attività per la cittadinanza del quartiere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

  • Milano, niente più mascherina all'aperto se si rispetta la distanza di sicurezza

Torna su
MilanoToday è in caricamento