Donne, pugilato e... design

La pugilessa Francesca Zanni protagonista alla “Design X Designers”, la mostra di progetti didattici del Politecnico di Milano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Donne, pugilato e design. Tre mondi apparentemente distanti ma che insieme possono dar vita ad un percorso artistico in grado di stimolare la fantasia. E' il cammino intrapreso dalla 25enne Francesca Zanni: donna, pugile e designer appunto. L'atleta dell'A.S.D. Boxe Bollate è stata scelta dal Politecnico di Milano per esporre un suo progetto al "Design X Designers", l'ambizioso evento promosso dalla stessa Università in occasione del Salone del Mobile. Una mostra avveniristica, con protagonisti tutti i settori progettuali del Sistema Design del Politecnico: dal prodotto industriale alla moda, dal design di interni e arredi alla comunicazione, dai servizi e i brand fino ad arrivare al design engineering. Proprio per quest'ultimo campo è stata esposta in primo piano l'idea della Zanni, la quale ha concepito una speciale pistola per l'irrigazione dalla forma accattivante e adattabile a molteplici scopi. Un sistema innovativo, che ha raccolto numerosi consensi da parte dei visitatori e degli specialisti del settore che ne hanno esaltato originalità e versatilità. Tutti elementi sviluppati nel suo corso di studi, ma anche curiosamente in palestra. "Spesso si ha un'immagine negativa della boxe - ammette Francesca Zanni - Un concetto sbagliato che stride con lo spirito e il sacrificio che si celano dietro a questo sport. Molti sottovalutano poi che la boxe è anche fantasia. Personalmente ho sempre trovato stimoli e spunti nelle dinamiche e nella semplicità di questo sport. Nel vestiario e nei bisogni degli atleti che ho intorno a me. Sembra strano, ma esistono molte analogie fra il design e il pugilato. Inventiva, tenacia e talento sono per esempio tre qualità che servono in tutti e due i campi. Non a caso la boxe è chiamata anche arte, proprio come il design".

Torna su
MilanoToday è in caricamento