giovedì, 31 luglio 21℃

Inter-Milan 4-2 | Militico: il Principe demolisce il Diavolo

L'Inter vince il derby 4-2 e consegna lo scudetto alla Juventus, che ha 4 punti di vantaggio ed è irraggiungibile in classifica. E' stato uno splendido derby, anche se con qualche tensione di troppo

Lorenzo Nicolini 6 maggio 2012
1

Doppia soddisfazione per l'Inter, che vince il derby e affossa definitivamente il Milan. Finisce 4-2 dopo una gara-batticuore. Nerazzurri davanti con Milito al 14', dopo un gol-non-gol di Cambiasso e c'è il pari rossonero con un rigore molto dubbio al 44'. Segna Ibrahimovic, che bissa al 46'. Ma poi ci sono due rigori per l'Inter, al 52' e all'80': li segna Milito. Maicon scatena infine la gioia interista a 4' dalla fine con un gran gol. Lo scudetto, così, finisce alla Juventus. 

IL MATCH - Splendida la coreaografia della curva dell'Inter: un'enorme Madunina contornata dai colori nerazzurri e dallo stemma di Milano, con la scritta ''ti te dominet Milan''. Prima della partita, i giocatori delll'Inter hanno consegnato una targa ricordo a Cordoba, che lascia i nerazzurri dopo 13 stagioni. Il colombiano, che compirà 36 anni in agosto, continuerà comunque a giocare, non si sa ancora dove. Alvarez gioca sulla linea dei centrocampisti, a sinistra, con Sneijder alle spalle dell'unica punta Milito. In fase difensiva è una sorta di 4-4-1-1.
 
All'11' destro di Nagatomo, conclusione centrale, facile la parata di Abbiati. Ibrahimovic si mangia un gol clamoroso. Splendido cross tagliato di Robinho, lo svedese tutto solo davanti a Julio Cesar calcia alto. Al 14' la prima svolta: punizione dalla trequarti: Sneijder scodella in area, Bonera non sale e tiene in gioco Lucio, il brasiliano tocca al centro per Milito che da due passi batte Abbiati. Erroraccio della difesa milanista. In questo momento la Juventus è a +4 e si aggiudicherebbe lo scudetto con una giornata d'anticipo. Destro da fuori di Sneijder, Abbiati respinge con i pugni, Lucio ribadisce in rete ma al momento del tiro dell'olandese era in fuorigioco. Bonera subisce un colpo e non ce la fa: al suo posto entra De Sciglio. Reazione Milan al 30': destro da fuori di Van Bommel, Julio Cesar para a terra.
 

LE PAGELLE DEL MATCH

 
L'Inter però è più pericolosa: calcio d'angolo, Sneijder mette al centro, colpo di testa di Cambiasso e Abbiati si supera respingendo la conclusione con una mano ma forse il pallone aveva superato la linea di poco. Al 33' ancora un rischio per il Milan: mischia sottoporta, Cambiasso si libera al tiro ma Abbiati ancora una volta respinge. Nell'intervento precedente Abbiati si è infortunato, sembra un problema a un ginocchio, dentro al suo posto Amelia. Al 36' Milan vicino al pareggio: pallone in area per Ibrahimovic, conclusione da distanza ravvicinata e Julio Cesar si supera.
 
Al 42' Boateng entra in area sul suggerimento di Nocerino, Julio Cesar interviene e con una mano gli porta via il pallone, per l'arbitro ha preso la gamba e assegna il rigore. Decisione dubbia. Dal discheto Ibrahimovic non sbaglia e fa 1 a 1. L'1-1 non basta al Milan: in questo momento lo scudetto sarebbe comunque matematicamente juventino, perchè la Juventus è a +3 ed è in vantaggio negli scontri diretti. Calcione di Samuel a Robinho, ma l'arbitro non ha visto. Tanto, troppo nervosismo in campo. Rizzoli sta perdendo il controllo della partita. Finisce così il primo tempo. 
 
Inizia subito il secondo tempo e il Milan va subito in vantaggio. Dopo trenta secondi, finta di Boateng che mette in azione Ibrahimovic che supera nettamente Maicon e Lucio e da due passi batte Julio Cesar. Capolavoro dello svedese. Entrataccia di Cambiasso su Nocerino, da dietro, il centrocampista dell'Inter è già stato ammonito, l'arbitro lo grazia. Sneijder prova il destro da distanza siderale, pallone indirizzato verso la porta, Amelia ci arriva. Al 6' Abate trattiene da dietro Milito, giusto il penalty. Dal dischetto 'El Principe' fa 2 a 2. Al 10' Robinho mette al centro, torre di Ibrahimovic, Muntari da due passi tocca con il ginocchio e manda sul fondo. Incredibile gol sbagliato dal ghanese. Al 15' destro di Robinho, Julio Cesar respinge, riprende palla lo stesso Robinho che rimette al centro, Lucio di testa mette in corner. Guarin è cascato a terra da solo, sembra sfinito: al suo posto entra Obi. Al 18' cross di Boateng, colpo di testa di Yepes sul fondo. Al 33' intervento di mano di Nesta su un colpo di testa di Pazzini. Poteva essere fischiato o no: Nesta era molto vicno a Pazzini, ma il braccio era largo. Dal dischetto ancora Milito fa 3 a 2. Stramaccioni concede la passerella finale a Cordoba, che lascerà l'Inter dopo 13 anni. Il colombiano dentro al posto di Sneijder. Il Milan sembra aver mollato il colpo e Maicon fa il super gol del 4 a 2. E' finita. 
 

TABELLINO: INTER-MILAN 4-2
Inter (4-3-2-1): Julio Cesar; Maicon, Samuel, Lucio, Nagatomo; Zanetti, Cambiasso, Guarin (17' st Obi); Alvarez (31' st Pazzini), Sneijder (39' st Cordoba); Milito. A disp.: Castellazzi, Cordoba, Ranocchia, Palombo, Zarate. All.: Stramaccioni.
Milan (4-3-1-2): Abbiati (33' Amelia); Abate, Nesta, Yepes, Bonera (21' De Sciglio); Nocerino, Van Bommel, Muntari (32' st Cassano); Boateng; Ibrahimovic, Robinho. A disp.: Méxes, Gattuso, Aquilani, Maxi Lopez. All.: Allegri.
Arbitro: Rizzoli
Reti: 14' Milito (I); 44' Ibrahimovic (M) rigore; 1' st Ibrahimovic (M); 7' st Milito (I) rigore; 35' st Milito (I) rigore; 43' st Maicon (I)
Ammoniti: Julio Cesar (I); Nocerino (M), Zanetti (I), Abate (M), Alvarez (I), Van Bommel (M)

Annuncio promozionale

 

Diego Milito
fc inter
fc internazionale

1 Commenti

Feed
  • Avatar di Mou

    Mou il derby è stato più una guerra che una partita.Cmq..cosa ci è servita qusta vittoria?i giochi per l'europa che conta?mah...la classi****** dice il contrario.

    il 7 maggio del 2012