Olimpiadi, ispettori Cio a San Siro: «Per noi l'inaugurazione qui o nel nuovo stadio è uguale»

La rassicurazione degli ispettori del Comitato internazionale olimpico in merito alle voci per le quali il Meazza potrebbe essere abbattuto

Gli ispettori del Cio visitano San Siro (foto Mianews)

Le Olimpiadi invernali si terranno (a Milano-Cortina oppure a Stoccolma) nel 2026, mentre il nuovo stadio di Milano (o San Siro ristrutturato) sarà pronto nel 2022-2023. Rispetto alla discussione generale sull'abbattimento o meno del Meazza, la "questione olimpica" ha il suo peso perché San Siro sarebbe la scelta per la cerimonia inaugurale nel caso in cui il Cio (Comitato internazionale olimpico) scelga la candidatura italiana. Per la cronaca, la cerimonia di chiusura si terrebbe invece all'Arena di Verona.

L'intervista al presidente del Coni, Giovanni Malagò: video

Gli ispettori del Cio sono in visita in Italia per verificare nuovamente gli impianti esistenti (e i progetti su quelli da realizzare), così come le strutture di supporto, i collegamenti viari e tutto quanto concerne l'organizzazione e la gestione dei giochi olimpici. E, giovedì 4 aprile, hanno visitato anche lo stadio milanese. Che è diventato per un giorno l'argomento principale di discussione in merito.

Per Giovanni Malagò, presidente del Coni e quindi "referente" principale del Cio in Italia, «qualunque soluzione (sullo stadio, n.d.r.) esca fuori, per noi va benissimo e va altrettanto bene al Cio. Sia che rimanga San Siro, sia che se ne faccia uno nuovo, sia che si faccia una ristrutturazione adeguata, tutte e tre le soluzioni sono, per loro, assolutamente perfette». Per Malagò, la questione «riguarda Milan, Inter e Comune di Milano».

Ammette che il Meazza è «un posto iconico» l'ex rugbista romeno Octavian Morariu, capo delegazione del Cio: l'inaugurazione nell'attuale stadio milanese «sarebbe un'esperienza fantastica, in primo luogo per gli atleti». Ma, aggiunge Morariu, «non abbiamo particolare preoccupazione» sull'eventualità che lo stadio non sia il Meazza ma l'eventuale nuovo impianto.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • A parte che Malagò è troppo burino per i miei gusti, credo che San siRo vada lasciato così com'è. Se mai bisognerebbe completare il terzo anello e costruire aree commerciali dedicate allo sport nell'area dove ora si rova il trotter.Poi Inter e Milan potrebbero acquistarlo (magari a rate). Un uovo stadio da 60mila posti sarebbe inutile e troppo piccolo per Milano, per quanto bello e moderno.

  • Allora per Salah va bene ipotesi regalone dello Stadio da parte delle due società che sono lì apposta ad investire 5/600ml per poi donarlo al sindaco...che ridicolo

  • giù le mani dalla scala del calcio

    • giusto. condivido

  • ma va a c...e!

Notizie di oggi

  • Omicidi

    Lucia, uccisa e sgozzata in casa sua a Sesto: il figlio fermato dai carabinieri per omicidio

  • Attualità

    Striscione degli ultras della Lazio in piazzale Loreto: "Onore a Benito Mussolini"

  • Cronaca

    Milano, ragazzini disturbano clienti del locale: il titolare ne accoltella uno, 18enne gravissimo

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Incidente sull'A7: si schianta in auto, scende a vedere e viene travolto e ucciso, morto uomo

  • Infermiere del pronto soccorso muore a 44 anni e dona gli organi: "Ciao bomba, grazie"

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

  • Milano, il titolare di Muu Muuzarella: 'Potrei assumere subito 25 persone ma non le trovo'

Torna su
MilanoToday è in caricamento