IV tappa campionato nazionale moto d’acqua 2018 21 / 22 luglio Idroscalo di Milano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Al via la quarta tappa del Campionato Italiano Moto d’acqua, dopo l’incredibile successo di stampa e di pubblico della prime tre tappe (5/6 maggio Bacoli Na, 19/20 maggio Caorle Ve e il 30/06/ a Brindisi ) il Campionato Italiano Moto d’Acqua 2018, organizzato dalla Federazione Italiana Motonautica, unico riconosciuto dal CONI, ritorna per il secondo anno all’Idroscalo di Milano dal 21 al 22 luglio dalle ore 11,00. Rider pluricampioni italiani, mondiali ed europei si sfideranno nelle varie discipline, dando vita ad avvincenti gare, che terranno il pubblico con il fiato sospeso. I piloti, di ognuna delle 8 categorie diverse che esistono in questa disciplina (SKI F1-F2- F3 , RUNABOUT FI-F2- F4, ENDURANCE e FREE STYLE) saranno chiamati a misurarsi nelle due manches previste, la prima al sabato e la seconda alla domenica. Novità sarà il Campionato Femminile in tappa unica con le Moto Sea Doo Spark , una moto più piccola, più leggera , 60 cavalli raggiunge le 40 miglia di velocità. I due tipi di moto d’acqua che partecipano nelle diverse categorie sono : SKI e RUNABOUT, ognuna delle quali si divide in classi e discipline diverse a seconda delle modifiche apportate alla moto ed al motore, secondo quanto previsto dai Regolamenti vigenti. Molte le novità di quest’anno per il Campionato 2018 volute dalla Commissione Moto d’Acqua e dal Presidente della Federazione Italiana Motonautica Vincenzo Iaconianni. Fra queste una sempre maggiore importanza alla qualità: ogni tappa è un evento, al cospetto di migliaia di persone; una ulteriore attenzione per i piloti in gara e per gli appassionati di queste discipline, anche a Milano verranno rispettate queste linee guida, suscitando una grandissima attenzione di pubblico. Dopo la tappa di Brindisi, nella categoria Ski f1 il podio nella classifica provvisoria 2018, è rimasto invariato: Alberto Monti pilota Jet Ski f1 Ravennate, 26 volte campione italiano, 6 volte campione europeo e 3 volte campione del mondo, vincitore anche del Campionato Italiano Moto d’Acqua 2017 per la categoria Ski f1, nonché l’atleta più longevo che abbiamo, con i suoi 50 anni compiuti, ancora è il pilota da battere e ricopre sempre le prime posizioni anche al mondiale. Al secondo posto della Ski f1 un giovanissimo Andrea Guidi, pilota ventenne fortissimo, figlio d'arte di Ugo Guidi, e attualmente in cima alla classifica provvisoria 2018 per la Ski F2 seguito da Daniele Piscaglia (secondo posto Ski f2 e terzo posto nella classifica provvisoria Ski f1). Sul podio al terzo posto Ski f 2 Ugo Guidi. Per la categoria Ski f 3 in cima alla classifica provvisoria Stefano Antonelli, seguito da Andrea Bergamo e poi a seguire dal giovanissimo Matteo Benini vincitore della tappa di Brindisi per questa categoria. Per la categoria Endurance Antonio Tadiello è in cima alla classifica provvisoria. Tra i piloti in gara, anche quest’anno, fra i pluricampioni italiani, europei e mondiali c’è anche Lorenzo Benaglia pluricampione italiano categoria Runabout F1 anche per il 2017 , in cima alla classifica provvisoria 2018 per questa categoria, vincitore anche dell’ultima tappa di Brindisi, seguito da Manuel Reggiani e da Pierpaolo Terreo. Per la categoria Runabout F 2 la classifica provvisoria è capitanata da Stefano Castronovo , a seguire Gaetano Costagliola ed al terzo posto Fabrizio Pepe Per la Runabout F 4 sul podio c’è Paolo Paesani, seguito da Juri Tiozzo e da Marcantonio Olivieri. Per concludere per la categoria Free Style c’è Roberto Mariani, attualmente in cima alla classifica provvisoria 2018 per la sua categoria, anche lui pluricampione italiano, vincitore anche dell’ultimo Campionato italiano per la sua categoria, campione europeo, campione del mondo Ranking. Indiscusso dominatore del settore, personaggio pubblico che con le sue acrobazie continua a strabiliare le platee di ogni luogo. Al secondo posto Pier Francesco Ruiu ed a seguire Davide Mariani. . Molti gli iscritti al campionato 2018, l’anno agonistico 2018 è davvero pieno di atleti provenienti da tutta Italia e dall’estero, che con forza, allenamento e adrenalina pura si stanno sfidando nelle faticosissime gare. “Anche questa volta, come a Brindisi – afferma la Commissione Moto d’Acqua - assisteremo a due giorni di gare serrate e avvincenti in questa tappa di Milano, in un campo gara particolarmente impegnativo per i piloti, data l’acqua più piatta con l’onda di ritorno della sponda, che rispetto alle prime due tappe in mare aperto (Bacoli e Caorle) , ha creato e creerà grandi difficoltà, perché è imprevedibile. Ma i rider saranno bravissimi e dimostreranno sicuramente, come a Brindisi una grande capacità tecnica, degna di piloti di caratura internazionale”. L’obiettivo della Commissione Moto d’Acqua, è quello di avvicinare il pubblico a questo mondo che definisce fantastico e incredibilmente affascinante. Si pratica all’aria aperta, di solito in mare, quindi a contatto diretto con la natura, nella stagione estiva e soprattutto di grande rispetto per la natura stessa e per gli avversari. La tappa di Milano all’Idroscalo è organizzata da Franco Piscaglia e da Raffaele Benini di H20 Racing Team, entrambi piloti di esperienza pluri-ventennale il primo nella categoria Ski ed il secondo nella Runabout, vincitori di diversi titoli sia in Italia che all’estero, già organizzatori di molte gare di moto d’acqua. Dopo la tappa di Milano Campionato Italiano Moto d’Acqua si concluderà l’8-9 settembre ad Anzio (LT).

Torna su
MilanoToday è in caricamento