Milan-Lazio, Kessie e Bakayoko "esibiscono" la maglia di Acerbi sotto la curva. Poi le scuse

Gesto incomprensibile dei milanisti, che poi ridimensionano: "Era uno scherzo". Acerbi: "Fomentano odio"

Il momento dell'esibizione della maglia di Acerbi

A fine gara i giocatori del Milan si sono diretti verso la Curva Sud per festeggiare la vittoria contro la Lazio. Succede sempre. Ma stavolta con un particolare che ha fatto scatenare le polemiche: i rossoneri (in particolare Franck Kessie e Tiémoué Bakayoko "hanno esibito" la maglia del laziale Francesco Acerbi, provocando lì per lì l'entusiasmo della curva ma anche le (giuste) critiche successive.

E' apparso infatti, il gesto dei due rossoneri, un'inutile esibizione di un "trofeo" dell'avversario. Va detto che, dopo qualche istante, Musacchio è intervenuto per togliere a Kessie e Bakayoko la maglia del difensore biancoceleste. Non è bastato, perché il video (che riproduciamo) è comunque "girato" sui social network. 

«Sono dispiaciuto perché ho scambiato la maglia per mettere fine alla questione», ha replicato Acerbi commentando il gesto dei milanisti: «Fomentare odio non è sport ma un segno di debolezza». Bakayoko più tardi ha "calcato la mano" postando una storia su Instagram con la foto della maglia e la scritta "1-0 my friend". 

A difendere Acerbi (tra gli altri) l'attaccante della Lazio Ciro Immobile: «Due piccoli uomini che mostrano la maglia di un campione», ha commentato sul profilo Instagram del compagno di squadra. Successivamente sono arrivate le scuse da parte di entrambi i calciatori: «Il mio è stato un gesto scherzoso Non volevo mancare di rispetto a nessuno. Chiedo scusa a Francesco Acerbi se si è sentito offeso», il messaggio su Twitter di Bakayoko. E Kessie: «Le mie scuse più sincere a Francesco Acerbi. Volevo semplicemente scherzare, niente di più. Massimo rispetto per tutti».

Riavvolgendo il "nastro", in settimana su Twitter si era verificato un "botta e risposta" tra Acerbi e Bakayoko. Il primo aveva scritto: «Andiamo a San Siro per vincere. Siamo più forti, a singoli non c'è paragone». E Bakayoko: «Ok, ci vediamo in campo». Poi, a fine partita, lo scambio della maglia tra i due e "l'esibizione".

Severo mister Gattuso nell'immediatezza: «Queste cose non si fanno, un professionista deve smanettare (sui social, n.d.r.) di meno e allenarsi di più», aveva commentato nel dopo-partita a chi gli aveva chiesto della maglia di Acerbi finita su Twitter e Instagram. E ora è possibile che Kessie e Bakayoko ricevano una multa dalla società.

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • trovo sia assolutamente stupido e vergognoso da parte dei calciatori e società dare sempre questa forma di riverenza alle curve trascurando il resto dello stadio ,una volta si faceva il giro del campo per i saluti ed il ringraziamento a tutti i tifosi! se ci fosse buon senso da parte degli addetti ai lavori ne gioverebbe sicuramente di più lo sport ! punire le società prime responsabili di atteggiamenti sbagliati !!

  • Ma perché succede solo nel calcio? E tra i "professionisti" più pagati? Pensassero a guadagnarsi col sudore della loro maglia il quarto posto e meno alle chiacchiere ...

  • Se invece di questi due scimpanzé questo gesto fosse stato fatto da un BIANCO,sarebbe successo il finimondo..

  • Hanno fatto bene grandiiiii

    • Educazione, sportività queste sconosciute!!!!

  • Ahahahahahah che ridere, che burla ahahahaha un gesto simpatico eheheheh sto ancora ridendo. Chiaro però se fosse stato Acerbi avrei letto le solite cose sul razzismo sul cattiveria verso gli altri, sullo scontro razziale

Notizie di oggi

  • Attualità

    San Siro: oscillazioni anomale (anche di 5 cm) al terzo anello dello stadio, scatta l'allarme

  • Attualità

    Milano, figlia apre l'uovo di Pasqua in anticipo, il papà le spacca il naso con un pugno in faccia

  • Cronaca

    Buccinasco, furibonda lite tra vicini per i cani: uomo getta dell'acido in faccia a una donna

  • WeekEnd

    Cosa fare a Milano per il ponte di Pasqua e Pasquetta 2019 a Milano: tutti gli eventi

I più letti della settimana

  • Incidente per il figlio di Gerry Scotti: ricoverato d'urgenza in ospedale a Milano e operato

  • Milano, pauroso incidente: auto finisce contro un bar e travolge una cliente, donna grave

  • Milano, 16enne disabile massacrato a calci in faccia al Parco Nord: bullo piange per l'arresto

  • Milano, aperti dai ladri cinquanta box nello stesso condominio: via auto e biciclette

  • Uomo si spara un colpo di pistola in auto: trovato agonizzante in un parcheggio a Milano

  • Tentato omicidio: matrimonio tra giovanissimi finisce con una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento