Milan-Napoli, Meazza aperto a tutti: nessuna restrizione per i tifosi, si punta su 'buonsenso'

L'annuncio di Matteo Salvini: "Non vogliamo togliere il diritto a un sano divertimento ai tifosi"

Milan-Napoli, in programma sabato sera a San siro, si giocherà regolarmente senza limitazioni di accesso allo stadio. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, che su Twitter ha scritto: "Punto sul buonsenso, sulla responsabilità e sulla correttezza delle tifoserie di Milan e Napoli oltre che sulla professionalità delle forze dell'ordine".

"Non vogliamo togliere il diritto a un sano divertimento alla stragrande maggioranza dei tifosi perbene", ha aggiunto il ministro dell'Interno. Lui stesso ha però voluto "avvisare" le tifoserie: "In caso di problemi, agirò di conseguenza”.

Inevitabilmente l'arrivo dei tifosi partenopei al Meazza riporta alla mente la guerriglia di Santo Stefano, quando - prima di Inter-Napoli - si erano registrati scontri tra le due tifoserie. Durante i tafferugli, avvenuti in via Novara, aveva trovato la morte Daniele Dede Belardinelli, l'ultrà del Varese - squadra gemellata con i nerazzurri - che era stato investito da due auto ed era poi deceduto al San Carlo. 

Per quegli scontri sono già finiti in manette cinque ultras nerazzurri, tra cui il "Rosso" Marco Piovella e Nino Ciccarelli, due delle guide della curva Nord nerazzurra. Oltre trenta persone - tra tifosi partenopei e meneghini - sono invece indagate per omicidio volontario
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento