venerdì, 25 luglio 27℃

Milano-Sanremo, piccola guida alla classicissima

Il maltempo potrebbe rovinare la Milano-Sanremo. I probabili vincitori: Cavendish, Goss e Cancellara

Alessandro Gemme 15 marzo 2013

La chiamano "La classicissima di primavera", ma di primaverile non ci sarà davvero niente alla partenza della Milano Sanremo. I corridori, domenica mattina alle 10, potrebbero partire davanti ad un castello Sforzesco imbiancato?

Freddo e temperature rigide potrebbero caratterizzare tutto il percorso. Un'impresa dura, quasi come la prima edizione che si svolse il 4 aprile del 1907.

Il tracciato, nel corso degli anni, non ha subito grandi variazioni. Se una volta il passo del Turchino e la salita del Poggio riuscivano a fare selezione, con l'avvento del ciclismo moderno, le differenze tra corridori si sono appianate. Molto probabilmente gli atleti arriveranno compatti al traguardo. Il vincitore dovrà essere ricercato tra un velocista.

Annuncio promozionale

In pole position tra i favoriti c'è Mark Cavendish. Tra i possibili vincitori c'è anche Matthew Goss. Sorvegliato speciale sarà Fabian Cancellara, che a differenza dei primi due non è riuscito a fare sua la corsa nelle precedenti edizioni. Anche Vincenzo Nibali, che lo scorso anno riuscì a rimediare un ottimo terzo posto, lotterà per finire per primo i 298 chilometri. Philippe Gilbert è indicato tra i possibili vincitori, oltre a Moreno Moser e al fuoriclasse Peter Sagan che Ivan Basso, nella serata di giovedì al Circolone di Legnano, ha definito un vikingo: "Se fa freddo è più contento, con la neve andrà ancora più forte".

Castello
ciclismo

Commenti