Milano, minacce e insulti alla moglie e alle figlie di Radja Nainggolan: "È disgustoso"

Lo sfogo della donna: "È disgustoso". E lui: "Loro non hanno nulla a che fare col calcio"

Nainggolan e la moglie alla festa dell'Inter - Foto da Instagra

Prima gli infortuni in serie. Poi, l'assegno clonato e i soldi persi al casinò. Quindi, la sospensione dalla "attività agonistica" e, adesso, la moglie e le figlie nel mirino dei tifosi. Sembra senza fine il periodo nero di Radja Nainggolan, il calciatore arrivato in estate all'Inter dalla Roma che, evidentemente, non è mai entrato nel cuore dei tifosi nerazzurri nonostante la calda accoglienza nel suo primo giorno milanese. 

L'ultima puntata di una storia tormentata è stata scritta martedì, quando Claudia Lai - moglie del "ninja" - ha denunciato su Instagram di aver ricevuto insulti e minacce. "Permettetemi di dire una cosa - ha scritto la donna in una 'storia' -, tutti gli insulti e le minacce arrivano sul mio profilo. Io sono Claudia e tutto ciò che mi scrivete lo leggo io e nessun altro. Per quanto riguarda le minacce a me alle mie figlie, è veramente disgustoso!". 

Il post è poi stato ripreso anche dalla fan page ufficiale di Nainggolan, che ha commentato: "Evitate di prendervela con persone che con quello che sta succedendo non hanno nulla a che fare. Il calcio è uno sport bellissimo e questo non è di certo il giusto esempio. L'educazione prima di tutto, cari tifosi". 

Foto - Lo sfogo di Claudia Lai su Instagram

radja.nainggolan_47689711_388993998312736_6326516963665298161_n-2

L'audio di Nainggolan? 

Scontato, inevitabile, che gli insulti siano legati al periodo nero del "ninja", che con la maglia nerazzurra ancora non ha convinto e che è stato da pochi giorni sospeso dopo essere arrivato in ritardo a un allenamento. Come se non bastasse, nelle ultime ore si è anche diffuso sui social un audio attribuito al belga in cui lui stesso ammetterebbe di voler tornare a Roma. "Mamma mia, sto a fà un macello qua... Voglio tornà", si sente.  

"Boh, mo' da quanto so' amico di Totti, magari spingerà lui... Ma poi dovrei fare un casino qui per potermene andare, capito?. Mi danno tutti per finito, ma va bene - dice ancora l'uomo che dovrebbe essere il calciatore nerazzurro - tanto ho sempre dimostrato sul campo e poi alla fine sono sempre stati zitti. Ma, se tra un po' mi vengono a leccare il culo, alcuni interisti, ti giuro che gli rompo il culo a tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, guardia giurata travolge motociclista, vede che è morto e si spara in testa: il dramma

  • Giovane morto travolto da un treno del metrò: Cassazione condanna l'agente di stazione di Atm

  • Milano, guardia giurata di 26 anni si spara in testa dopo un incidente mortale: chi era Flavio

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • Influencer per sfida in piazza Duomo, torna la seconda volta: identificata con l'autista

  • Sciopero dei mezzi il 28, sciopero generale il 29: treni, metro e bus a rischio per due giorni

Torna su
MilanoToday è in caricamento