Lettera di minacce e una pallottola per Antonio Conte. E scatta la sorveglianza per il tecnico dell'Inter

La missiva è stata recapitata all'allenatore dell'Inter nei giorni scorsi. Avviati i pattugliamenti di polizia e carabinieri nella zona di residenza

Antonio Conte (Ansa/Matteo Bazzi)

L'allenatore dell'Inter Antonio Conte ha ricevuto una busta anonima con una lettera piena di minacce e un proiettile. Il tecnico ha quindi sporto denuncia alle forze dell'ordine, lasciando in custodia la lettera e il proiettile, ed ora gli investigatori sono al lavoro per le necessarie indagini. E' successo qualche giorno fa, ma la notizia è trapelata soltanto nella serata di venerdì.

Le forze dell'ordine hanno predisposto un servizio di vigilanza, il livello di tutela più "di base", presidiando la zona dell'ex Fiera, dove vive l'ex allenatore di Juventus e Nazionale, e la zona di Porta Nuova, che in viale della Liberazione ospita la sede della società nerazzurra. Gli investigatori pensano comunque di escludere un legame con il tifo organizzato interista, considerando che non vi sono screzi tra la Curva Nord e il Mister anche per via dell'ottimo andamento in campionato con il testa a testa al vertice con la Juventus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Minacce a Conte: l'ipotesi di un mitomane

Esclusa al momento anche una provenienza da ambienti di "spessore criminale". L'ipotesi più plausibile sarebbe quella del mitomane isolato. E questo sarebbe positivo perché, statisticamente, quando le minacce arrivano da mitomani è molto improbabile che si trasformino in azioni pratiche. Tuttavia la prudenza non è mai troppa, di qui la predisposizione del servizio di tutela. Che si svolge con pattugliamenti "radiocollegati" da parte della polizia (Upg) e dei carabinieri (radiomobile).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, morto barista milanese di 34 anni: lascia un bimbo di 1 anno

  • Violente risse nella notte: uomo trovato con avambraccio squarciato

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

Torna su
MilanoToday è in caricamento