Nuovo stadio, Milan e Inter "esplorano" Sesto San Giovanni e altre alternative

In attesa di approfondire con il Comune di Milano i "paletti" su San Siro, le società provano ad avere un "piano B"

Il Milan e l'Inter stanno esplorarndo la possibilità di costruire il nuovo stadio nell'area ex Falck di Sesto San Giovanni o in altre aree dell'hinterland di Milano, ma a sud, ad Assago. Come è noto, a Sesto l'apertura nei confronti del nuovo stadio è pressoché totale: il sindaco Roberto Di Stefano non ha mai fatto mistero del desiderio che i club trasferiscano l'impianto di gioco nell'ex Stalingrado d'Italia.

L'interesse dei club è sempre stato quello di rimanere nel quartiere di San Siro, considerato fondamentale dal punto di vista simbolico, ma i nuovi paletti fissati dal Comune di Milano potrebbero rendere poco conveniente l'operazione dal punto di vista economico. In particolare, Palazzo Marino ha chiesto che il Meazza non venga abbattuto, che le volumetrie accessorie siano diminuite e che il verde pubblico sia ulteriormente aumentato.

Così, però, diminuirebbero i ricavi attesi proprio dalle attività accessorie al nuovo stadio: i club hanno già dettto al Comune di voler capire bene che cosa si intende per "rifunzionalizzazione" del Meazza e soprattutto di voler rivalutare con attenzione i paletti posti da giunta e consiglio comunale per capirne la convenienza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mentre le società, quindi, si "tengono libere" ed esplorano alternative, il sindaco Beppe Sala si starebbe preparando a un primo incontro con i dirigenti di Milan e Inter per incominicare la "trattativa" che, nelle intenzioni di tutti, dovrebbe portare a restare a San Siro. Sempre che le esigenze di tutti collimino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Milano, si tuffa nel Naviglio asciutto per scappare dalla polizia e si rompe una gamba

  • Coronavirus, il contagio non si ferma: Milano sfonda quota 3mila, in Lombardia +2.400 casi

  • Coronavirus, quando finisce quarantena? "Le misure saranno allungate oltre 3 aprile"

  • Milano, volanti all'inseguimento di uno scooter: finisce con un incidente e un arresto

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

Torna su
MilanoToday è in caricamento