Fumogeni e uno striscione in centro a Milano: la curva Nord dell'Inter ricorda Gabriele Sandri

"Blitz" dei tifosi nerazzurri per salutare Gabbo nell'anniversario della sua morte. La foto

Lo striscione esposto

Uno striscione e tanti fumogeni a illuminare la notte. La curva Nord dell'Inter ha voluto ricordare, a modo suo, Gabriel Sandri, il tifoso della Lazio morto l'11 novembre 2007 nella stazione di servizio di Badia al Pino dopo essere stato colpito da un proiettile sparato dal poliziotto Luigi Spaccarotella, che era intervenuto per sedare uno scontro tra gruppi di laziali e juventini. 

Gli ultrà nerazzurri, a mezzanotte in punto dell'11 novembre 2019 - dodicesimo anniversario della morte di Gabbo - si sono presentati in piazza XXV aprile per ricordare il giovane laziale scomparso. 

I tifosi della Nord hanno esposto lo striscione "Gabriele sempre con noi" e hanno acceso numerosi fumogeni in onore di Sandri. 

Già a maggio del 2009, durante un Inter-Lazio - due curve storicamente gemellate - la Nord aveva voluto onorare la memoria di Gabriele. In curva era comparso il nome del giovane composto con cartoncini blu su sfondo bianco - proprio i colori laziali - e sotto lo striscione "Sarai sempre con noi". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

gabriele sandri coregrafia inter-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quando si azzerano i contagi a Milano e in Lombardia: le prime previsioni

  • Coronavirus: contagi in calo in Lombardia, ma 458 morti in un giorno. A Milano 3.560 positivi

  • Coronavirus, a Milano 411 nuovi positivi in 24 ore: "La curva dei contagi è preoccupante"

  • Coronavirus, per la Regione "dati confortanti" ma la crescita dei contagi (e dei morti) è senza fine

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Milano sono 900mila

  • "Sono affamato": l'Esselunga gli regala la spesa, e lui sputa in faccia al vigilante

Torna su
MilanoToday è in caricamento