Targa per Francesco, il tifoso disabile morto: grazie a lui a San Siro migliorati i posti per le carrozzine

Lottò per migliorare la visibilità dei posti per disabili allo stadio di San Siro

La targa e l'assessore Guaineri (foto Comune di Milano)

E' anche grazie a lui se, a San Siro, è stata posizionata una pedana nel settore per i disabili per migliorare la loro visibilità del campo. Stiamo parlando di Francesco Gallone, tifosissimo dell'Inter, morto il 30 gennaio 2018 a soli 22 anni. 

Nell'anniversario della morte, il Comune di Milano - proprietario del Meazza - ha voluto ricordarlo installando una targa all'ingresso del primo anello settore arancio, proprio vicino ai posti per i disabili. Francesco era affetto da tetraparesi spastica. Ma questo non gli impediva né di fare il capitano dei Turtles, squadra di wheelchair hockey, né di seguire la sua Inter a San Siro, né di studiare all'università.

Il suo impegno, durante la cerimonia della targa, è stato ricordato da Roberta Guaineri, assessore allo sport del Comune di Milano, alla presenza di familiari, conoscenti e anche l'ex interista Ivan Cordoba. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Shirley, la baby sitter morta nello schianto tra un pullman Atm e un camion Amsa a Milano

  • Uomo sui binari travolto e ucciso dalla metro rossa: aveva 24 anni

  • Milano, Carrefour compra 28 supermercati Auchan da Conad: "Nessun esubero"

  • Milano, rapinato il ristoratore dei vip: "Pistola contro per rubarmi soldi contanti e orologio"

  • Notte di incidenti a Milano: schianto tra auto in via Primaticcio, 5 ragazzi feriti e un uomo in coma

  • Incidente tra filobus Atm e camion Amsa: indagati per omicidio stradale i conducenti

Torna su
MilanoToday è in caricamento