Tira una testata all'arbitro: calciatore della Nervianese squalificato per tre anni

Il fatto era accaduto durante il match contro il Villa Cortese, nel campionato di seconda divisione

Non potrà calcare i campi da gioco fino al 13 ottobre 2022: tre anni di squalifica per aver colpito con una testata in pieno volto l'arbitro. È la sanzione comminata a un calciatore della Nervianese, società che milita in seconda categoria. 

Il fatto è accaduto durante il match contro il Villa Cortese. Al 31esimo minuto del secondo tempo il direttore di gara aveva assegnato un rigore al Villa Cortese ed è stata proprio questa decisione a scatenere la furia dell'atleta che in men che non si dica si è scaraventato contro di lui, prima spintonandolo con entrambe le mani sul petto e poi colpendolo con una violenta testata sul naso. 

L'uomo era stato accompagnato al pronto soccorso dell'ospedale Mater Domini di Castellanza. La partita era finita con la sconfitta a tavolino della Nervianese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

  • Coronavirus, i contagiati in Lombardia sono 112. Positivo anche un medico del Policlinico

Torna su
MilanoToday è in caricamento