Al via il Torneo di Bridge "Città di Milano", dal 7 al 9 dicembre 2018

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

89 squadre provenienti da 18 diversi paesi, si sfidano dal 7 al 9 dicembre all’hotel Leonardo da Vinci a Milano. In tutto 500 tra i migliori giocatori di Austria, Belgio, Bulgaria, Camerun, Francia, Germania, Italia, Lettonia, Lituania, Polonia, Portogallo, Repubblica Centrafricana, Romania, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Turchia e Ungheria.

“Il Bridge internazionale torna a Milano dopo un’interruzione di qualche anno - spiega Francesco Ferlazzo Natoli, presidente della Federazione Italiana Gioco Bridge - Il Torneo Internazionale a squadre Città di Milano, oggi alla sua 45 esima edizione, è da sempre uno dei più importanti appuntamenti europei, partito nel 1970. Anno dopo anno, la manifestazione è stata riproposta, arricchendosi via via di prestigio e attirando nel capoluogo lombardo giocatori provenienti da ogni parte del globo, fra cui campioni europei e mondiali, come quest’anno”.

L’albo d’oro del torneo offre uno scorcio sulla storia di questo nobile gioco di carte, riconosciuto dal Coni come disciplina sportiva sin dal 1993. Nomi ben noti anche al di fuori dell’ambito delle 52 carte hanno vinto una o più edizioni del trofeo: Omar Sharif, Ferruccio Amendola e imprenditori italiani del calibro di Maria Teresa Lavazza, madre dell’attuale patron del noto marchio di caffè, e Francesco Angelini, titolare della celebre casa farmaceutica. Leandro Burgay ha conquistato il titolo due volte (nel 1973 e nel 2001), mentre il team di Maria Teresa Lavazza addirittura quattro (1993, 2004, 2010, 2011). Entrambi scenderanno di nuovo ai tavoli dal 7 al 9 dicembre per puntare al trofeo 2018, simbolo di una tradizione che si riaccende dopo quattro anni di interruzione.

L’Italia è al top per tecnologia come spiega Pierfrancesco Parolaro, Consigliere Figb e responsabile dell’organizzazione dell’evento: “I giocatori potranno seguire in tempo reale il divenire dei propri risultati, confrontarli con quelli di tutti gli altri concorrenti, stampare gli score dei punteggi nell’area di gioco con un sistema di lettura dei codici a barre presenti sui badge identificativi e seguire l’andamento del torneo nell’apposita area del sito federale. Un’opportunità difficile da vedere in altre parti del mondo”. Inoltre gli incontri più importanti saranno trasmessi in diretta su internet a beneficio di tutti gli appassionati che non potranno prendere parte in prima persona all’evento.

Torna su
MilanoToday è in caricamento