Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

Alberi tagliati a Milano, il sindaco replica ai Fridays for Future: "Scelta dolorosa, ma necessaria"

Dopo l'abbattimento di 35 piante secolari e la contestazione davanti alla sede del Comune, Beppe Sala risponde alle accuse dei movimenti ambientalisti: "Al Politecnico serviva luce verde per i lavori, era una decisione scomoda ma necessaria"

 

"Magari non sarò l'eroe dei Fridays for Future, ma l'ambiente è un tema a cui tengo e sul quale la mia amministrazione si sta impegnando". Beppe Sala replica alla contestazione dei Fridays for Future dopo l'abbattimento di 35 alberi secolari al parco Bassini di Milano, in zona Città Studi. Una decisione fortemente osteggiata non solo dai movimenti ambientalisti, ma anche dai residenti del quartiere e da numerosi docenti del Politecnico, committente dell'opera di disboscamento del parco, sul quale dovrebbe sorgere il nuovo dipartimento di Chimica.

"Ai ragazzi di Fridays for Future rispondo che l'azione di una Giunta va giudicata nella sua globalità - dichiara il sindaco Sala durante un sopralluogo al cantiere della nuova M4 - Non voglio respingere le accuse, però invito anche a riflettere su quello che stiamo facendo, ad esempio sulla progressiva sostituzione dei mezzi pubblici della città con vetture elettriche, o sui finanziamenti per la sostituzione delle caldaie più inquinanti. Per quanto riguarda invece il parco Bassini, anche a me è spiaciuto dover tagliare gli alberi, ma il Politecnico aveva bisogno della luce verde per iniziare i lavori e le altre alternative analizzate non erano fattibili".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento