Aler via Celentano, Rozza: “Dopo un mese e mezzo nulla è cambiato, c'è rischio incendio”

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

“In via Celentano, a un mese e mezzo dall'incendio che lasciò per ore al freddo 100 persone nelle cantine del caseggiato Aler, la situazione è rimasta identica e un nuovo rogo può scoppiare da un momento all'altro.” Lo ha denunciato la consigliera regionale del Pd Carmela Rozza in un video pubblicato sul profilo Facebook del gruppo Pd Lombardia. È la quinta puntata di un giro che la consigliera sta facendo nei vari quartieri popolari di Milano e della città metropolitana. 

“C'è un cartello con scritto che lo sgombero e la pulizia sarebbero stati fatti a settembre 2018, ma nulla è successo, anzi, ciò che era nei corridoi è stato solamente spostato nelle celle - ha denunciato Rozza -. C'è veramente di tutto e oltre al costante rischio incendio c'è il disagio legato al fatto che per gli inquilini le cantine rimangono inutilizzabili. Il degrado riguarda anche i sottotetti, prigionieri dei piccioni e dei loro escrementi, con il conseguente rischio igienico. E poi, come ovunque, c'è il problema della manutenzione ordinaria. Dov'è la Regione? Attende un altro incendio per intervenire? I cittadini delle case Aler non sono cittadini di serie B e vanno trattati con dignità". 

Video Pd Lombardia

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Ramy, il ragazzino eroe del bus: "Pensavo di essere già morto, ho cercato di salvare tutti"

  • Video

    Milanord2, il centro commerciale dei record: oltre 170mila metri quadrati, metro e cinema

  • Video

    Bus dirottato e bruciato, la telefonata al 112 del bambino: "Non possiamo morire". Audio

  • Video

    Autista dirotta autobus con ragazzini e poi gli dà fuoco: il video del salvataggio

Torna su
MilanoToday è in caricamento