Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Milano, lavoratori Amazon regalano fiori ai Fridays for future. La risposta degli attivisti: "Pagate le tasse"

Mentre i ragazzi affiggevano volantini sulla vetrina dello store, in occasione del quarto sciopero globale per il clima di venerdì 29 novembre, alcuni dipendenti della multinazionale sono usciti chiedendo di parlare e offrendo un bouquet di fiori

 

Dure accuse da parte  dei manifestanti di Fridays for future ad alcuni lavoratori Amazon che venerdì 29 novembre, in occasione del quarto sciopero globale per il clima, hanno cercato di avvicinare gli attivisti che affiggevano volantini sulla vetrina dello store corso Venezia, offrendo loro un mazzo di fiori e cercando di spiegare le ragioni dell'azienda.

"Siamo stati tra le prime aziende al mondo ad aderire alle norme dettate dal protocollo di Kyoto", le parole dei dipendenti della multinazionale, che tuttavia non hanno convinto i ragazzi di Fridays for future, scatenando la reazione opposta. "Queste sono solamente scuse. Dovete pagare le tasse, smettere di sfruttare i lavoratori precari e trovare mezzi di spedizione meno inquinanti", hanno gridato gli attivisti all'indirizzo dei dipendenti Amazon.

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento