Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mezzi elettrici, biciclette e multe ai furbetti: Milano si gode la sua domenica senz'auto e smog

Ai giardini di porta Venezia il primo raduno sulla mobilità sostenibile organizzato da Comune, Helbiz e Bike Coalition in concomitanza con il ritorno per le strade dei monopattini elettrici

 

Centinaia di persone in strada a Milano per la domenica senza auto voluta dal sindaco Beppe Sala dopo che, nel mese di gennaio, i valori di Pm10 hanno superato la soglia di emergenza per 27 giorni su 30. Per le vie della città decine e decine di persone a bordo di mezzi elettrici, biciclette o anche semplicemente a piedi per una passeggiata: i milanesi danno in sostanza ragione al primo cittadino e apprezzano la domenica a piedi.

"Ci vorrebbero più giornate del genere", dicono in molti, entusiasti di poter camminare liberamente per le strade, anche se non mancano le polemiche da parte di altri: "Queste iniziative sono solo una rottura di c*****ni - dice un signore lungo via Buenos Aires - Fuori dalla città la macchina si può usare, e quindi a cosa serve?". "Mi sembra che nonostante il blocco in molti stiano utlizzando l'auto lo stesso", fa notare invece una signora additando una pattuglia della Polizia municipale che ferma un'automobilista per una contravvenzione.

La domenica a piedi è stata anche l'occasione per festeggiare il ritorno in città dei monopattini elettrici, con il primo raduno sulla mobilità sostenibile organizzato da Bike Coalition, Comune di Milano e Helbiz. Proprio questi ultimi due, infatti, hanno sigliato l'accordo che porterà in città una flotta iniziale di 750 mezzi, fino ad arrivare a un massimo di 2250. "Siamo contenti che il nodo dello TAR, che aveva bloccato i monopattini a Milano, si sia sciolto - spiega il CEO di Helbiz, Salvatore Palella - Ora la città può avere di nuovo una mobilità sostenibilie. Basta avere 14 anni, scarica l'app e scansionare il barcode del mezzo elettrico. Le regole sono le stesse che per le biciclette, e forse una in più: divertirsi".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento