Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Milano verso un'edilizia a emissioni zero: incentivi, azioni e bandi per migliorare la qualità dell'aria

 

E’ il primo edificio a Milano, ad uso laboratorio, riqualificato e definito a energia quasi zero. TeicosLab ha impiantato qui la sua sede operativa con la massima attenzione all’impatto ambientale e agli stessi consumi.

Situato all'interno di un'area industriale ex Pirelli, nello scalo ferroviario di Rogoredo, l'edificio, in origine laboratorio e poi deposito di mobili d'epoca inserito addirittura in classe energetica G, è stato completamente ristrutturato dalla stessa Teicos ed oggi classificato in categoria A4+.

L’emissione di gas serra è così bassa da poter essere compensata con la piantumazione di appena 11 alberi. La struttura si estende su una superficie interna di 300 metri quadrati, un grande open space che minimizza le dispersioni, riutilizza l'aria e sfrutta la luce del sole per produrre l'energia di cui ha bisogno per funzionare. Un modello da seguire e da applicare in un periodo in cui la stessa amministrazione comunale sembra voler porre l’accento sull’attenzione all’ambiente.

La giunta infatti ha appena approvato la proposta di Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (Paes) che nelle prossime settimane sarà portata in Consiglio comunale per l’adozione. Si tratta di un documento chiave che indica gli obiettivi di riduzione dei gas serra prefissati per il 2020. Come le più importanti città del mondo firmatarie del Patto dei Sindaci (Covenant of Mayors), Milano ha per obiettivo la diminuzione delle emissioni di Co2 del 20%.

Il riferimento di partenza è il 2005, l’obiettivo, appunto il 2020. Il percorso è già stato avviato nel 2014, le azioni messe in campo sono tutte rivolte alla riduzione delle emissioni con incentivi, piani e bandi comunali tutti finalizzati al miglioramento della qualità dell’aria anche e soprattutto per gli edifici privati.

Su tutti il progetto Sharing Cities, alcuni condomini in città hanno già subito interventi di riqualificazione energetica, gli incentivi economici sono stati determinanti e il risultato, soprattutto a medio e lungo termine, sia sui consumi sia, di conseguenza, sull’ambiente è veramente importante. La strada giusta, insomma, è ormai tracciata.

Potrebbe Interessarti

  • Milano, scippa uno zaino in piazza Duomo: i militari lo fermano bloccandolo a terra

  • Maxi rissa in via Lorenteggio: calci, pugni e lanci di sedie vicino al Vodafone village

  • Le ladre della metro contro il ragazzo che le filma: "Mongoloide africano, ti spacco la testa". Video

  • Accoltellata alla gola in centro a Milano: il racconto della donna che l'ha salvata

Torna su
MilanoToday è in caricamento