Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Milano, il governatore Fontana incontra i navigator lombardi: "Reddito di cittadinanza non sia assistenziale"

Il presidente della regione e l'assessore al lavoro De Nichilo Rizzoli hanno incontrato i navigatori che dovranno aiutare i titolari del RC a reinserirsi nel mondo del lavoro

 

"Solo il loro lavoro potrà rendere il reddito di cittadinanza qualcosa di positivo". Così il governatore Attilio Fontana si rivolge ai navigator della Lombardia durante l'incontro avvenuto lunedì 9 settembre al palazzo della regione. Il presidente, accompagnato dall'assessore al lavoro Melania De Nichilo Rizzoli, ha voluto incontrare i "tutor" che dovrebbero garantire ai titolari del reddito di cittadinanza il reinserimento nel mondo del lavoro per dare loro delle linee guida e ribadire che il provvedimento non deve diventare una misura assistenzialista da parte dello Stato.

"Se il reddito di cittadinanza è declinato come un sussidio allora è una cosa pessima - spiega Fontana - Se invece diventa un mezzo per trovare un posto di lavoro allora è qualcosa di sicuramente positivo, ma spetta al lavoro dei navigator far sì che questo accada". Sulla stessa linea l'assessore De Nichilo Rizzoli: "Abbiamo voluto convocare i navigator per far capire loro qual è il modello di lavoro della regione Lombardia. Per noi lotta alla povertà vuol dire produrre lavoro, ma purtroppo finora, mancando i navigator, il reddito di cittadinanza è stato solo una misura assistenziale. Per questo voglia che si mettano al più presto al lavoro con l'ausilio dei nostri centri per l'impiego".

Potrebbe Interessarti

Torna su
MilanoToday è in caricamento